Napoli, protesta dipendenti Cub, senza stipendio da 2 anni

Chiedono certezze sul loro futuro occupazionale e la riapertura di un confronto con le istituzioni. Uno dei manifestanti è salito su un cornicione di Palazzo Reale

manifestanteNapoli, 23 marzo – Nuova protesta dei dipendenti del Consorzio unico di bacino (Cub) che questa mattina, sono scesi nuovamente in strada, in pieno centro, per chiedere maggiori certezze sul loro futuro occupazionale e reclamare la riapertura di un tavolo di confronto con le istituzioni campane, in primis con la Regione.

Inizialmente i manifestanti, senza stipendio da 2 anni, hanno occupato la sede dell’Anci (Associazione dei comuni d’Italia) per poi dirigersi in via Acton dove hanno bloccato il traffico. Per tale motivo è stata necessaria l’apertura alla circolazione di Piazza Plebiscito.

Uno dei manifestanti è salito su un cornicione di Palazzo Reale, ad una decina di metri d’altezza. L’uomo ha fatto sapere che scenderà solo quando saranno date risposte certe alle loro istanze.  Sul posto Polizia e vigili del fuoco.

Intanto il traffico ha subito notevoli disagi; la circolazione è stata deviata verso via Cavalli di Bronzo, piazza Municipio e piazza Plebiscito in modo da facilitare il transito delle auto.

Lascia un commento