Villa Rosebery vi attende. Aperta al pubblico per le giornate FAI 2015

Gli studenti dei Licei Vittorini e Mazzini e della Scuola Media “Viale delle Acacie” di Napoli accompagneranno i visitatori tra gli incanti della villa e il suo giardino

Villa_RoseberyApertura straordinaria della bellissima Villa Rosebery a Capo Posillipo (via Ferdinando Russo), la prestigiosa dimora borbonica oggi residenza napoletana del Presidente della Repubblica, in occasione delle Giornate FAI (Fondo Ambiente Italiano) 2015  – 28-29 marzo –  rivolte alla valorizzazione del nostro patrimonio  storico-artistico.

La splendida residenza fa parte dei siti selezionati per le visite delle due giornate FAI 2015.

La Presidenza del Consiglio partecipa a questa iniziativa, giunta alla sua XXIII edizione, consentendo l’apertura di questa  prestigiosa sede presidenziale che si protende verso il mare, nata come residenza reale, un complesso monumentale tra i principali esempi dell’architettura Neoclassica a Napoli.

Sarà possibile visitare gratuitamente questo “gioiello napoletano” con il suo splendido Parco, ricco di specie e piante secolari, i suoi preziosi ambienti e sale interne. Nella parte più bassa del Parco sono ubicati la “Casina a mare” e la “Piccola foresteria”, edifici prospicienti il porticciolo. In posizione più elevata la “Grande foresteria”; proseguendo, nella zona nord, è situata la Palazzina Borbonica, ricca di sale di rappresentanza.

La proprietà che dal 1897 prende il nome di “Villa Rosebery”, ha origine nei primi anni dell’Ottocento. Si deve all’ufficiale austriaco Giuseppe De Thurn, brigadiere della flotta borbonica, la creazione della proprietà tramite l’acquisto e l’accorpamento, a partire dal 1801, di alcuni fondi terrieri contigui. Nella zona panoramica del “belvedere”, De Thurn fece costruire una residenza privata, con una cappella e un giardino, destinando il resto del terreno ad area agricola. Nel 1820, il complesso fu acquistato dalla principessa di Gerace e da suo figlio, Agostino Serra di Terranova, e trasformata in sede di rappresentanza  dagli architetti Stefano e Luigi Gasse. Nel corso degli anni ha cambiato più volte proprietà e dal 1957 fa parte dei beni immobili della Presidenza della Repubblica. La storia della Villa la vede ospitare personaggi  e nomi illustri.

Le visite guidate si avvalgono di “apprendisti Ciceroni”, studenti dei Licei Vittorini e Mazzini e della Scuola Media “Viale delle Acacie” di Napoli che, accompagneranno i visitatori nel loro percorso alla splendida sede.

Una occasione per visitare un luogo non sempre aperto al pubblico. Alla giornata di apertura dedicata alle scuole (28 marzo), domenica 29 marzo l’apertura al pubblico senza prenotazione dalle ore 10.00 alle ore 16.00.

Lascia un commento