Oro, argento e bronzo ai Campionati Italiani di sci di categoria per gli atleti del Comitato Campano

A Cervinia la Carolli vince il titolo italiano e Alberto Minucci il bronzo nella categoria ‘cuccioli’. Secondo posto a Giovanni Pompei tra gli ‘aspiranti’ a Pozza di Fassa

Alberto BinettiNapoli, 29 marzo – Sono tornati da Cervinia con in tasca un titolo italiano gli sciatori del Comitato Campano. Francesca “Chicca” Carolli, una vera tigre sugli sci, ha vinto il titolo nazionale di categoria nella specialità Gimkana al Criterium Nazionale Cuccioli (riservato ai nati negli anni 2003 e 2004), concluso oggi in Valtournenche. Ma la piccola atleta undicenne del SAI Napoli, che vive tra Roma e Avezzano,  non è stata la sola a conquistare il podio. Anche Alberto Minucci, stesso sci club, si è aggiudicato una medaglia, questa volta di bronzo, nello slalom speciale, ai Campionati Italiani di categoria.

Due prestigiosi risultati che seguono quello di Giovanni Pompei, dello sci club 0.40 che la scorsa settimana è si è laureato vice campione italiano, in slalom gigante, ai Campionati Aspiranti (la categoria di sciatori nati nel 1997 e 98) che si sono disputati a Pozza di Fassa.

Marzo è il mese in cui si disputano i Campionati italiani di Categoria e a S. Caterina Valfurva, paese che ha dato i natali alla più famosa sciatrice italiana Debora Compagnoni, i Ragazzi e gli Allievi hanno corso il loro campionato di categoria conclusosi sabato. Tra gli sciatori dai 13 ai 16 anni, il miglior risultato  della squadra campana è stato quello di Gianlorenzo di Paolo, del SAI Napoli, che si è classificato al 9° posto in gigante  e 10° in slalom.

“Per la prima volta nella storia del nostro comitato abbiamo registrato tre splendidi risultati in varie categorie. – dichiara soddisfatto Agostino Felsani presidente del Comitato regionale della Federazione – Abbiamo avuto in passato talenti unici, come Chiara Carratù che ha raggiunto livelli internazionali, Aldo Ballabio o Mauro Ramirez. Oggi registriamo successi in contemporanea in varie categorie che testimoniano l’ottimo lavoro che i nostri sci club, con i rispettivi allenatori, stanno svolgendo. Non potevamo sperare in un finale di stagione più esplosivo e soddisfacente”.

Lascia un commento

1 + 15 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.