Giosi Ferrandino, arrestato per tangenti. Orfini: “Verrà sospeso come da statuto PD”

Il Presidente del Partito democratico annuncia la sospensione di Giosi Ferrandino

Matteo OrfiniGiosi Ferrandino, sindaco di Ischia arrestato per tangenti (vai all’articolo) verrà sospeso dal Partito Democratico. Ad affermarlo è il presidente del partito Matteo Orfini, che interpellato nel merito durante una trasmissione in tv, ha spiegato: “Sta alla magistratura fare indagini e individuare le responsabilità ma noi sospenderemo il sindaco dal Pd come prevede il nostro statuto”.

Orfini ha elencato una serie di iniziative del Pd contro la corruzione, come l’autorità anticorruzione guidata da Raffaele Cantone, l’autoriciclaggio e il falso in biliancio (se pur con soglie di non punibilità ndr) e ha affermato di non pensare che nel partito ci sia una questione morale. “Certo – ha detto – il caso del sindaco di Ischia è grave: ci sono casi che possono accadere e non devono accadere e si pone un problema in più, ossia come si argina la corruzione e come un partito si autoriforma per evitare queste infiltrazioni”.

Per quanto riguarda la candidatura alle regionali campane di Vincenzo De Luca, condannato in primo grado per abuso d’ufficio e decaduto da Sindaco di Salerno per aver ricoperto nello stesso periodo l’incarico di primo cittadino e viceministro (vai all’articolo), l’esponente dem ha affermato: “Nel momento in cui facciamo le primarie e i cittadini della Campania che sapevano tutto hanno scelto De Luca come candidato del centrosinistra, allora De Luca è il candidato del centrosinistra alla regione Campania”.

E proprio De Luca, è intervenuto nel corso di una trasmissione tv sulla questione di Ferrandino, affermando: “Non credo si tratti di un problema riguardante il Pd campano, piuttosto di un problema della Campania, di questa terra profondamente segnata dalla criminalità organizzata e da un basso livello di spirito pubblico“.

Lascia un commento