Napoli, madre e figlio vivevano sommersi dalla sporcizia

I militari sono stati contattati dai vicini di casa. E’ stato richiesto l’intervento dell’Asl competente e dei servizi sociali

MianoNapoli, 13 aprile – I carabinieri sono intervenuti in un abitazione del quartiere Miano di Napoli dove hanno trovato due persone, madre e figlio, che vivevano in condizioni di estremo degrado. I militari sono stati contattati dai vicini di casa allarmati dal cattivo odore che proveniva dall’appartamento.

Nell’abitazione, che si trova al secondo piano di una palazzina popolare in via Cupa detta Santa Cesarea vivevano, sommersi dalla sporcizia, un’anziana signora di 70 anni insieme al figlio 50 enne e un cane. Lo stato di salute dei due non desta preoccupazione ma è stato richiesto l’intervento dell’Asl e dei servizi sociali.

Lascia un commento

quattordici + 13 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.