Migrante travolto dal treno sulla linea Napoli-Caserta

La vittima stava camminando sui binari quando è stato investito dalla motrice del treno. L’impatto è stato fatale, l’uomo è morto sul colpo. Secondo la polizia ferroviaria, che sta indagando sull’episodio, potrebbe trattarsi di suicidio

stazione CasoriaNapoli, 19 aprile – Un uomo, dall’apparente età di 40-45 anni, è morto travolto da un treno in corsa che stava percorrendo la linea regionale Napoli – Caserta. L’episodio è accaduto non lontano dalla stazione di Casoria (Napoli); la vittima è un migrante dalla pelle scura che non aveva con sé i documenti.

Sulla base di una prima ricostruzione dei fatti l’incidente è avvenuto intorno alle 22.20. La vittima stava camminando sui binari quando è sopraggiunto il treno. Il macchinista, accortosi della presenza dell’uomo sui binari ha azionato il sistema dei freni ma non è riuscito ad evitare l’impatto.

Sull’accaduto, che ha causato l’interruzione della circolazione dei treni sulla linea che collega il capoluogo campano con Caserta fino all’01.30 della scorsa notte, sta indagando la polizia ferroviaria che al momento non esclude l’ipotesi del suicidio.

Lascia un commento