Giornata Internazionale del Libro: gli eventi in programma al Cervantes di Napoli

In occasione della Giornata Internazionale del Libro e dei Diritti d’Autore, ribattezzata quest’anno Día de Cervantes per il IV centenario della pubblicazione della seconda parte del Quijote,  l’Istituto Cervantes di Napoli organizza una serie di attività per celebrare la figura del grande scrittore, poeta e romanziere nativo di Alcalá de Henares

festa del libroGiovedì 23 aprile, a partire dalle 10 gli studenti di spagnolo delle scuole napoletane leggeranno estratti tratti delle opere di Miguel de Cervantes e si cimenteranno in brevi performance ispirate al Quijote.  Come ogni anno, inoltre, si ascolterà in diretta dal Círculo de Bellas Artes di Madrid la lettura ininterrotta del Don Chisciotte. Si regaleranno rose e libri, come previsto dalla tradizione di Sant Jordi e, a chiusura della mattinata, alle 12.00, vi sarà un incontro con il poeta e artista visuale Juan Carlos Mestre – voce fondamentale del panorama poetico contemporaneo spagnolo, capace di creare immagini nelle quali realtà e invenzione si intrecciano in atmosfere incantate – che realizzerà una lettura delle sue poesie.

Infine, sarà possibile ammirare le opere della mostra “Women & Women” a cura della gallerista madrilena Blanca Berlín, allestita negli spazi dell’Istituto Cervantes in via Nazario Sauro, che racchiude lo sguardo di cinque fotografe spagnole: Beatriz Moreno, Gabriela Grech, Isabel Muñoz,Ouka Leele e Soledad Córdoba.

L’idea di questa celebrazione nasce in Catalogna dove il 23 aprile, giorno di San Giorgio, una rosa viene donata per ogni libro venduto. Inizialmente istituita il 7 ottobre del 1926 per commemorare la nascita di Cervantes, la Giornata Mondiale del Libro fu ideata da Vicent Clavel Andrés, scrittore ed editore di Valencia, che la propose alla Cámara Oficial del Libro della città e ricevette l’approvazione del Governo, con Alfonso XIII che istituì ufficialmente la “Festa del Libro Spagnolo”. Nel 1930 si decise di cambiare la data al 23 aprile, giorno della morte di Cervantes, oltre che di William Shakespeare e Inca Garcilaso de la Vega. Nel 1995 l’UNESCO proclamò ufficialmente la “Giornata Mondiale del Libro e dei Diritti d’Autore”, con oltre 80 paesi che rendono omaggio a questo giorno.

Lascia un commento