Europa League, semifinali di andata. Atletico Madrid super, Sporting Lisbona vince in rimonta.

A testimonianza di un bel momento del calcio iberico, semifinali di coppe europee con cinque squadre di provenienza spagnola. Dopo Real Madrid e Barcellona, impegnate nelle semifinali di Champions League, Atletico di Madrid, Valencia ed Athletic di Bilbao, sono state protagoniste delle semifinali di andata dell’Europa League; l’altra semifinalista è la formazione portoghese dello Sporting di Lisbona.

Ovviamente, lo spettacolo non è mancato, come da pronostico. Derby tutto spagnolo nella prima semifinale tra Atletico Madrid e Valencia, mentre nell’altra si sono affrontate Sporting Lisbona e Athletic Bilbao.

Dai risultati maturati, si vede favorito l’Atletico di Madrid per il passaggio del turno, ma al ritorno ci sarà da aspettarsi una partita giocata senza tregua dagli uomini del Valencia. Altro discorso va fatto per lo Sporting di Lisbona che, pur avendo vinto in casa contro l’Athletic di Bilbao, lascia ancora la qualificazione aperta.

Nella serata di Giovedì 19 Aprile, allo stadio “Vicente Calderon” di Madrid, l’Atletico guidato in panchina da Diego Simeone regala spettacolo e gol ai propri tifosi, giunti numerosi per assistere alla gara contro il Valencia.

Avvio di gara subito aggressivo da parte degli uomini dell’Atletico, che vanno alla conclusione più volte già nei primi minuti di gioco. La risposta della formazione ospite tarda ad arrivare e dopo aver alzato il ritmo, la formazione di casa passa in vantaggio con un gol di Falcao al minuto 18°.

Prosegue il gioco ordinato della formazione di Madrid che va vicina al raddoppio in due occasioni d’attacco. Poi, il Valencia del tecnico Unai Emery, dopo aver impensierito raramente la difesa avversaria, raggiunge il pareggio allo scadere della prima frazione di gioco con la realizzazione di Jonas.

Si va al riposo sul risultato di 1-1 che sta stretto ai madrileni.

Nella seconda parte di gara si scatenano le bocche di fuoco della formazione di casa. Al 49’, è lesto Miranda a siglare la rete del 2-1, cinque minuti più avanti, su azione suicida della retroguardia del Valencia, Adrian si impossessa del pallone e giunto in area di rigore, batte l’estremo difensore avversario con un preciso diagonale. Non è finita qui. La giornata speciale degli uomini di Simeone, permette ai tifosi di assistere ad un’altra perla dell’attaccante Falcao. Al minuto 78°, la punta di diamante colombiana semina il panico nella trequarti di competenza valenciana e conclude a rete da fuori area, fulminando il portiere con un bolide nel sette.

Ovviamente è delirio sugli spalti, i tifosi festeggiano e già pensano ad una semifinale di ritorno da formalità calcistica. Ci pensa però Dominguez per lo Sporting, a tempo scaduto, a rendere meno semplice la gara del ritorno per la formazione di Madrid, realizzando di testa il gol speranza del 4-2 sugli sviluppi di un corner. Tra una settimana, all’”Estadio de Mestalla”, si assisterà di certo ad una partita molto combattuta ed intensa.

La terza spagnola di scena nella serata, l’Athletic di Bilbao, non rientra in spagna con un risultato favorevole. Allo stadio “Jose Alvalade” la partita termina sul risultato di 2-1 per i portoghesi dello Sporting, che si aggiudicano l’incontro in rimonta.

Primo tempo povero di idee, che regala poche emozioni ai cinquantamila presenti sugli spalti. Si attendevano l’aggressività del Bilbao e le ripartenze dello Sporting, tuttavia la prima frazione di gioco risulta essere poco esaltante, tranne nelle due occasioni sprecate dall’attaccante ex Utrecht, in forza alla squadra di Lisbona, Ricky van Wolfswinkel, nazionale olandese.

La prima parte di gara si conclude con un deludente pareggio a reti inviolate.

La ripresa, vede la formazione ospite, allenata da Marcelo Bielsa, tentare il colpaccio alzando il ritmo. A tratti lo Sporting è in difficoltà e gli attacchi spagnoli si concretizzano al minuto 54° con la rete di Aurtenetxe, opportunista sotto porta ed abile a siglare il vantaggio.

Per assistere alla risposta della formazione lusitana, occorre attendere diversi minuti, durante i quali il gioco risulta essere a tratti confuso e disordinato. La formazione di Lisbona, talvolta rischia anche un passivo più largo, ma poi, improvvisamente, colpo di coda degli uomini di Ricardo Sa Pinto ed il risultato viene ribaltato nell’arco di quattro minuti.

Ci pensa Insua, al minuto 76° a concludere in rete di testa per il pareggio. All’80’, il raddoppio casalingo giunge grazie ad una conclusione da fuori area di Capel, che regala la vittoria alla propria squadra e lascia sperare in una finale.

Ad ogni modo, nella gara di ritorno, allo stadio “San Mamés”, sarà tutt’altro che semplice per i portoghesi mantenere il vantaggio. L’allenatore dell’Athletic Bilbao, dopo la gara, ha dichiarato che ci si giocherà tutto sul proprio terreno tra sette giorni.

Anche in questo caso, ci si deve aspettare una gara ricca di spunti ed eventuali colpi di scena.

Ecco il calendario delle semifinali di ritorno in programma la prossima settimana:

Gioved’ 26 Aprile, ore 21,05

“Estadio de Mestalla” di Valencia: Valencia-Atletico Madrid

Stadio “San Mamés” di Bilbao: Athletic Bilbao-Sporting Lisbona

Lascia un commento

due + undici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.