Manfredi e Prezioso, firmato accordo tra Federico II e Unione Industriali: offerta formativa e domanda di competenze

Obiettivo, valorizzare i talenti, arginando la fuga di cervelli dal territorio

Palazzo-PartannaNapoli, 24 aprile – Il Presidente dell’Unione Industriali Ambrogio Prezioso e il Rettore dell’Università Federico II Gaetano Manfredi hanno firmato presso la sede dell’Associazione imprenditoriale un Accordo Quadro di Collaborazione. L’intesa si propone un raccordo più stretto tra le due realtà e nasce sulla base di un’indagine sul campo di primo orientamento condotta su un campione di aziende associate da studenti della Federico II, premiati a conclusione dell’incontro. Si sono così poste le premesse per migliorare l’interazione tra domanda di competenze professionali del sistema delle imprese e l’offerta formativa della Federico II e per incrementare i livelli di reciproca conoscenza tra pmi e mondo accademico.

Tra gli obiettivi prioritari del Protocollo d’intesa, come hanno ricordato Manfredi e Prezioso, c’è quello valorizzare i talenti, arginando la fuga di cervelli dal territorio. Tra le azioni previste: l’analisi dei fabbisogni di innovazione tecnologica, la definizione di percorsi formativi finalizzati alla creazione di figure in grado di supportare i processi di internazionalizzazione delle imprese, la diffusione di nuove tecnologie per la didattica quali e-learning e training on the job. Una cabina di regia con aziende virtuose supporterà la fase di start up delle iniziative, attivando tra l’altro Borse di Studio per project work aziendali.

In una società sempre più caratterizzata dalla conoscenza e dal sapere come fattori di produzione economica, si punta a una formazione più aperta e innovativa, costruita sulle competenze, che favorisca la competitività attraverso la ricerca e l’innovazione.

All’incontro è intervenuto anche il Presidente del Consiglio nazionale delle ricerche, Luigi Nicolais. Con il Cnr l’Unione Industriali è impegnata a promuovere progetti di ricerca collaborativa con il diretto coinvolgimento delle imprese associate.

Sono intervenuti altresì il Vice Presidente allo Sviluppo Manifatturiero, Innovazione, Ricerca e Competitivitá Luca Moschini, il Consigliere incaricato al Centro Studi Education, Welfare e Politiche Attive del Lavoro Guido Mulé, il docente di Project Management della Federico II, Guido Capaldo, il Pro Rettore dell’Ateneo, Arturo De Vivo, il Presidente della Scuola Politecnica, Piero Salatino, il coordinatore del gruppo di ricerca, Giuseppe Bruno.

Lascia un commento