Piazza Trieste e Trento, la fontana del Carciofo entra di nuovo in funzione

I lavori sono stati eseguiti nell’ambito del progetto “Monumentando Napoli” con la sinergia di soggetti pubblici e privati

fontana_del_carciofoNapoli, 24 aprile – È avvenuta ieri l’inaugurazione della Fontana del Carciofo, una delle fontane monumentali di Napoli e posta al centro di piazza Trieste e Trento. La fontana, progettata negli anni ’50 del secolo scorso dagli ingegneri Carlo Comite, Mario Massari e Fedele Federico, fu costruita per volere della giunta comunale guidata da Achille Lauro e deve il suo nome alla particolare forma di corolla floreale (popolarmente chiamata “il carciofo”).

I lavori di restauro, iniziati nell’ottobre del 2014, sono stati eseguti nell’ambito del progetto “Monumentando Napoli” e resi possibili dall’aiuto di soggetti pubblici e privati (in questo caso, Caffè Moreno), che si sono mobilitati per recuperare i Beni Culturali della città. Restituita quindi, la fontana alla cittadinanza e ai turisti, che ora potranno ammirarla in funzione e con il suo colore originale, libera dai danni causati da smog e agenti atmosferici.

Presenti all’inaugurazione erano il Cardinale Crescenzio Sepe e il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris. Quest’ultimo, ha affermato: “Si tratta di una sinergia importante tra gli imprenditori ed operatori che hanno aderito al nostro bando di sponsorizzazione. Tanti piccoli e grandi monumenti si stanno riqualificando e speriamo ce ne siano altri ancora. Il decoro della nostra città è un punto strategico per il rilancio di Napoli”.

Secondo quanto affermato dall’assessore alle Politiche urbane Carmine Piscopo, presente anch’esso all’inaugurazione, entro il 20 luglio sarà concluso il restauro della Colonna Spezzata e inizieranno i lavori per il recupero delle Fontane di piazza Mercato e dell’ingresso monumentale del Parco Virgiliano.

Lascia un commento