Disfatta Napoli, partenopei battuti per 4-2 dall’Empoli

Gara disastrosa per Higuain e compagni, poco attenti e autori di 2 autoreti (Britos e Albiol). L’ennesimo flop per la corsa al terzo posto e da stasera Champions più lontana. Vittoria meritata per i toscani

Empoli-NapoliEMPOLI (4-3-1-2): Sepe; Laurini (dal minuto 79 Mario Rui), Rugani, Tonelli, Hysaj; Vecino, Valdifiori, Croce; Saponara (dal minuto 63 Zielinski); Maccarone, Pucciarelli (dal minuto 81 Verdi). All.Sarri

NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Maggio, Britos, Koulibaly, Ghoulam (dal minuto 52 Albiol); Inler (dal minuto 72 Gabbiadini), Gargano; Callejon, Hamsik, Mertens (dal minuto 60 Insigne); Higuain. All.Benitez

MARCATORI: 8’ Maccarone (E), 43’ AUT. Britos (E), 45’ Saponara (E), 65′ AUT Laurini (N), 82’ AUT Albiol (E), 45′ st Hamsik (N).

ARBITRO: Massa di Imperia

Non c’era il Napoli stasera e se c’era passeggiava. Al Castellani finisce 4-2 per l’Empoli ed è, per quanto fatto vedere, una vittoria assolutamente meritata. I toscani sono stati aggressivi fin dall’inizio della gara, con la voglia di prendersi i 3 punti e se pur quasi salvi, di fare bella figura davanti al proprio pubblico. Ne è uscita fuori una bellissima e grandissima prestazione, contro il Napoli forse più brutto della stagione. Per Benitez e i suoi è l’ennesimo blackout, l’ultimo di una lunga lista. Mai il Napoli, che ha abituto i propri tifosi a prestazioni sottotono, era stato così arrendevole. Da stasera la Champions è più lontana e la corsa al terzo posto torna nuovamente a farsi in salita. Sono cinque i punti di distanza dalla Roma e non è detto che i partenopei possano riuscire nel recupero.

I primi minuti della gara sono tutti a favore dell’Empoli con Saponara e Pucciarelli che creano scompiglio nella retroguardia dei partenopei. Proprio quest’ultimo all’8′ trova il corridoio giusto per servire Maccarone, che grazie alla chiusura in ritardo di Koulibaly, non ha problemi a fulminare Andujar. La reazione del Napoli è inconsistente. Al 35′ ci prova Hamsik a ristabilire la parità ma il suo tiro termina di poco a lato.

L’Empoli continua ad attaccare e trova il raddoppio al 42′: Maccarone per Saponara, cross dal fondo e Andujar smanaccia sul viso di Britos con palla che rimbalza e finisce in porta. Davvero sfortunato il difensore uruguaiano in questa circostanza. Poco prima della chiusura del primo tempo, arriva il terzo gol dei toscani. Croce si fa vedere al limite, passa per Pucciarelli che prova il tiro inizialmente parato da Andujar, ma che non può sulla ribattuta in mezza rovesciata di Saponara. Napoli sotto di 3-0 al termine della prima frazione di gioco.

Nel secondo tempo, continua a mancare la reazione del Napoli. L’ 1-3 arriva grazie all’autogol del difensore centrale dell’Empoli Laurini, dopo un primo salvataggio del portiere Sepe. All’82’, quando le speranze del Napoli di recuperare erano ancora tante, ci pensa Albiol a spegnerle. Il difensore centrale spagnolo devia infatti palla nella propria porta, su una punizione laterale di Valdifiori. A nulla serve il gol di Hamsik al 90′. Disfatta completa per il Napoli e serata da cancellare in fretta.

Lascia un commento

tre × 5 =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.