Revisioni auto false a Napoli, denunciate 12 persone in 8 centri

4000 auto dovranno ripetere la revisione

Revisione-autoE’ arrivata a conlcusione l’indagine svolta dai Carabinieri sui centri di revisione auto. Grazie all’attività di spionaggio con telecamere nascoste e servizi di osservazione, si è scoperto che in alcuni centri di revisione alcuni tecnici consegnavano tagliandi di pratiche completate senza effettuare realmente la revisione e senza la presenza fisica del veicolo. Le falsificazioni avvenivano attraverso software illegali che producevano tagliandi senza applicare le normative sui controlli tecnici e meccanici delle autovetture.
Sono state denunciate 12 persone tra proprietari e tecnici di 8 centri di revisione. Le accuse sono di falsità ideologica in certificati commessa da persone esercenti di un servizio di pubblica utilità, sostituzione di persona, riciclaggio, soppressione di targhe, violazione della normativa sulla sicurezza dei luoghi di lavoro.
I proprietari delle automobili, secondo i Carabinieri, in base ai dati raccolti finora, erano del tutto ignari delle falsificazioni e dovranno ripetere la revisione. Non è un caso senza precedenti: a febbraio dell’anno scorso i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Napoli denunciarono 13 persone per lo stesso tipo di attività illecita, con la particolarità che furono dichiarate 1300 revisioni fatte a nome di un tecnico deceduto.

Lascia un commento