Napoli-Milan 3-0: partenopei a -4 dalla Lazio

Al San Paolo finisce 3-0 per il Napoli. Gara tutta in attacco per gli uomini di Benitez che trovano la vittoria dopo tante occasioni non sfruttate grazie ai gol di Hamsik, Higuain e Gabbiadini

Napoli's forward Gonzalo Higuain exults after scoring the goal of 2-0 during the italian serie A soccer match between SSC Napoli and AC Milan at San Paolo Stadium, Naples, 03 May 2015. ANSA /  CESARE ABBATE
Napoli’s forward Gonzalo Higuain exults after scoring the goal of 2-0 during the italian serie A soccer match between SSC Napoli and AC Milan at San Paolo Stadium, Naples, 03 May 2015. ANSA / CESARE ABBATE

NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam; David Lopez (dal 39′ s.t. Luperto), Jorginho (dal 10′ s.t. Gabbiadini); Callejon, Hamsik, Insigne (dal 24′ s.t. Mertens); Higuain. All.Benitez

MILAN (4-3-3): Diego Lopez; De Sciglio, Alex, Paletta, Bocchetti (dal 16′ s.t. Bonera); Poli, De Jong, Van Ginkel; Honda, Destro (dal 12′ s.t. Pazzini), Bonaventura (dal 39′ s.t. Felicioli) All.Inzaghi

MARCATORI: Hamsik al 25′, Higuain al 29′, Gabbiadini al 31′ s.t.

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo

Napoli batte Milan per 3-0. Finisce così al San Paolo, al termine di una partita dominata dagli azzurri e dopo tante occasioni non capitalizzate da questi ultimi. Rossoneri costretti in inferiorità numerica per l’espulsione di De Sciglio a poco più di 40 secondi dall’inizio della gara, ma i partenopei sbloccano il risultato solo al 70′ del secondo tempo. La squadra di Inzaghi tiene bene e si difende chiudendo tutti gli spazi ma questo non basta loro ad evitare la terza sconfitta consecutiva.

Il Napoli con questa vittoria continua a sperare nella conquista del terzo posto, che ora non dista più 5 ma 4 punti. Le romane si affronteranno prossimamente nel derby e inoltre a parità di punteggio con la Lazio, si qualificherebbe in Champions il Napoli, perchè in vantaggio per quanto riguarda gli scontri diretti (all’andata finì 1-0 per i partenopei). Fattori questi, da non sottovalutare.

L’avvio della partita è traumatico per il Milan, con De Sciglio che a 43 secondi di gioco, atterra in area di rigore Hamsik. L’arbitro non ha dubbi, è rigore ed espulsione (regola della chiara occasione da gol). Sul dischetto va Higuain ma Lopez intuisce la traiettoria e para.

I rossoneri si chiudono in difesa e riescono a compattarsi in un 4-4-1, dove il Napoli fa una gran fatica a infilarsi. La squadra di Benitez fa troppo possesso palla sterile, poche le verticalizzazioni ed estremamente imprecisi i passaggi. Così il Milan ha gioco facile nel difendersi, nella speranza di riuscire a strappare almeno un punto.

Nel secondo tempo, il Napoli prova ad alzare il ritmo specialmente sulle fasce. Inzaghi fa uscire Destro (ormai stremato) e mette in campo Pazzini, con il compito di non far schiacciare troppo la squadra. La mossa però non sortisce gli effetti sperati. Il gol del Napoli arriva al 24′, con tiro a rimorchio di Hamsik su passaggio di Callejon. Lo slovacco la piazza nell’angolino, dove Diego Lopez non può arrivare. Al 28′ con gli spazi più aperti, i partenopei siglano il gol del 2-0, grazie al tiro di Higuain, che non viene marcato a dovere dai difensori rossoneri e non ha problemi ad infilare palla in rete.

Al 31′, Gabbiadini ad un passo dalla porta ci mette il tacco e fa esplodere di gioia il San Paolo: tris del Napoli. L’ultima emozione della gara è un tiro a giro di Mertens, sul quale l’estremo difensore milanista si supera ed evita il poker azzurro. Non c’è più tempo per altro, perchè arriva il triplice fischio del direttore di gara. Il Napoli torna a vincere e può concentrarsi sulla semifinale di andata di Europa League, giovedì prossimo contro il Dnipro. Per il Milan un’altra sconfitta. L’ennesima di una stagione fallimentare.

FOTO: tratta da ansa.it

Lascia un commento

quattordici − dodici =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.