Comicon 2015: grande successo alla Mostra d’Oltremare

Record d’incassi per la XVII edizione del Salone internazionale del Fumetto, tenutasi dal 30 aprile al 3 maggio. Abbonamenti per l’intera durata della fiera esauriti già alcune settimane prima, difficoltà nel reperire anche i biglietti validi per i singoli giorni

Comicon50000 mq per oltre 100000 presenze distribuite nel corso delle quattro giornate e un canale di streaming online, sono questi i numeri dell’ormai consueta edizione annuale del Napoli Comicon, evento nel quale gli appassionati hanno avuto modo d’incontrare tra i più importanti scrittori, registi, fumettisti e videogamers e di scattare foto insieme ai simpatici cosplayers.

Tra gli appuntamenti principali che hanno caratterizzato questa edizione vi sono stati: i premi “Attilio Micheluzzi”, il Cosplay challenge PRO, l’incontro con l’autore Yoshiki Tonogai, i vari concerti sul Palco Esterno e tanto altro, tra cui l’ampia Area Neverland ricca di giochi e avventure Fantasy.

Un modo per staccare dalla vita reale e immergersi in un mondo fatto di fantasia, immaginazione e divertimento, e anche grazie a questo punto di vista che il successo e la notorietà della fiera accresce di anno in anno, richiedendo spazi sempre maggiori (ricordiamo che le prime edizioni prendevano vita al Castel Sant’Elmo al Vomero) per accogliere il maggior numero di persone possibile senza dover escludere nessuno, è il caso di ieri, quando fuori i cancelli della Mostra si notava la presenza di alcuni bambini addirittura in lacrime per non esser potuti entrare. Come ogni anno alla fine dell’ultimo giorno sui social impazza la presenza di foto e post di ragazzi che, entusiasti dei quattro giorni trascorsi, iniziano persino un conto alla rovescia per l’edizione del 2016.

Tra gli aspetti negativi della Mostra la presenza di decine di venditori ambulanti che hanno sfamato e dissetato visitatori e cosplayer a ritmo continuo, i soliti bagarini per il tanto desiderato biglietto d’ingresso a prezzi triplicati e l’intensità del traffico con ingorghi tra “viale Kennedy” e il lato di “piazzale Tecchio” vicino all’ingresso della Mostra.

Lascia un commento