Sciopero lavoratori Auchan: è crisi, avviata la procedura di licenziamento collettivo

I sindacati denunciano la pessima strategia aziendale e confermano sciopero oggi

auchan1.426 dipendenti di 32 ipermercati Auchan presenti in Italia rischiano il licenziamento a causa delle pessime strategie aziendali eseguite negli ultimi anni che non sono state in grado di presentare un piano di rilancio credibile per risollevarsi dalla crisi delle vendite di gruppo.

Come possiamo constatare coloro che ci rimetteranno sono gli impiegati, cosa ritenuta assurda in quanto già negli ultimi anni di crisi hanno subito un taglio di quasi 3.000 posti di lavoro e la riduzione dell’orario. Inoltre la maggior parte di loro abitano in zone che offrono di per sé poche opportunità di lavoro, soprattutto nel sud Italia e in particolare in Campania, dove sono presenti soltanto nei dintorni di Napoli 6 sedi.

Lo stesso segretario nazionale  della Fisascat Cisl (Federazione Italiana Sindacati Addetti Servizi Commerciali Affini Turismo) infatti afferma che è gravissimo ragionare esclusivamente sulla riduzione del costo di lavoro e,  Pierangelo Raineri, segretario generale sostiene che si dovrebbe cominciare a ragionare sulle prospettive dei gruppi della grande distribuzione in Italia.

“E’ certamente innegabile – commenta Rainieri – che le multinazionali presenti in Italia abbiano, in tempi di crisi, registrato meno introiti, ma quello che ci preoccupa maggiormente sono le vere intenzioni delle proprietà aziendali. Certo, la riflessione che anche a livello istituzionale si deve avviare riguarda non solo la crescita del potere di acquisto di salari e pensioni attraverso una seria riforma del sistema fiscale, come quella proposta dalla Cisl in queste settimane, ma deve necessariamente interessare anche la capacità dell’Italia di essere considerato ancora un Paese competitivo, dove continuare a investire, altrimenti rischiamo di essere esclusi da una fetta di mercato importante che, negli anni precedenti la crisi, ha garantito l’occupazione a migliaia di persone”.

Nel frattempo però il 12 maggio la direzione Auchan terrà un consiglio per decidere le modalità di procedura di licenziamento collettivo, ma le varie associazione tra cui la stessa Fisascat non si arrendono e hanno stabilito uno sciopero nazionale dell’intero turno di lavoro per oggi 9 maggio al quale si aggiungeranno 8 ore di astensione dal lavoro con modalità da programmare a livello territoriale.

Lascia un commento

2 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.