Scuola, sciopero della fame e presidio dei docenti in Campania contro #laBuonaScuola

In mano il testo della Costituzione e libri a difesa della istruzione pubblica

Sciopero NapoliNapoli, 19 maggio – Domani sciopero della fame e presidio da parte di sindacati e docenti in Campania per dimostrare il ”profondo dissenso relativo alla riforma della scuola che in questi giorni viene approvata in Parlamento”.

Nella giornata di oggi è stato organizzato, dalle 16 alle 20, un presidio davanti all’Ufficio scolastico regionale della Campania, in via Ponte della Maddalena, a Napoli. Domani, il presidio continuerà dalle 15 alle 19 insieme con lo sciopero della fameper la difesa della scuola pubblica e per il ritiro del ddl ‘La buona scuola’.

Al presidio i docenti partecipano con in mano il testo della Costituzione italiana e altri libri a simbolo della difesa della scuola pubblica statale. A spiegare le ragioni della protesta per la Flc Cgil (Enrico Grillo e Federico Libertino), per la Cisl Scuola Rosanna Colonna e Lina Lucci, Angelo Raffaele Margiotta per lo Snals Confsal, Salvatore Cosentino e Anna Rea per la Uil, Gaetano Mattera perla Fgu. (Ansa)

Lascia un commento