Nonno accusato di atti sessuali sulla nipote di 12 anni, fermato nel bosco di Capodimonte

La denuncia di un passante, l’anziano annuncia querela

violenza minorenneNapoli, 21 maggio – Un uomo di 67 anni è accusato di abusi sessuali nei confronti di una bambina di 12 anni, e come se non bastasse, dalle verifiche effettuate, l’uomo risulta essere il nonno della ragazzina. L’episodio è accaduto nella giornata di ieri nel bosco di Capodimonte. Qui un passante avrebbe visto l’anziano e la bambina compiere un atto sessuale in un angolo appartato del bosco cittadino. Prontamente allertata la Polizia Municipale, l’accusatore, l’anziano e la bimba sono stati accompagnati nella locale stazione di Polizia per l’identificazione.

Da qui la scoperta del grado di parentela tra l’anziano e la dodicenne: nonno e nipotina, appunto. Dopo aver informato la Procura ordinaria e minorile, il nonno è stato denunciato per atti sessuali su minori. Al momento le indagini sull’episodio sono ancora in corso, ma nel frattempo la piccola e la madre a cui è stata affidata sono state trasferite in una casa di accoglienza. L’anziano accusato di violenza ha annunciato una querela per calunnia.

Lascia un commento

sei + sedici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.