Regionali 2015. Renzi a Salerno: “Io amico di De Luca”. Il Pd è con lui

Il premier: “La camorra si sconfigge con il lavoro”

Renzi_De_Luca_porto_marina_darechiGiornata politica calda quella di oggi in Campania. Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, è arrivato a Salerno intorno le 13.00 a sostenere la campagna elettorale del candidato presidente del Partito Democratico Vincenzo De Luca.

La prima tappa all’impianto di compostaggio di Sardone e poi successivamente al porto turistico di Marina d’Arechi, dove accompagnato dal sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, è stato accolto dal presidente dell’infrastruttura Agostino Gallozzi. Qui Renzi ha scherzato con i cronisti che gli chiedevano di poter scattare una foto insieme a De Luca: “Ragazzi, oggi farete un album di foto con me e lui”.

Dopo la visita al porto, il premier ha aggiunto una tappa non prevista nella sua agenda, recandosi alla cittadella giudiziaria. Nel frattempo all’Hotel Mediterranea, dove ha poi tenuto la conferenza stampa dell’incontro, già lo aspettavano manifestanti aderenti al Cobas scuola, che hanno mostrato uno striscione con scritto “Renzi via da Salerno”.

Nel corso della conferenza stampa, Renzi ha dichiarato che nei prossimi giorni ci sarà un impegno totale del Partito Democratico affinchè vinca De Luca. E forse per rispondere al segretario della Film-Cisl Marco Bentivogli che oggi nel corso di una manifestazione contro i licenziamenti della Whirlpool ha detto “Chi non sta con i lavoratori sta con i camorristi. Renzi scelga da che parte stare”, il premier ha affermato “La camorra si combatte creando occupazione sui territori. Se arriva la desertificazione industriale lo Stato si arrende”.

Quanto a De Luca, nel corso del suo discorso si è concentrato sulla sanità è ha affermato: “Dicono che l’hanno risanata. Si tratta di una grande truffa mediatica”. In Campania, ha poi continuato l’ex sindaco di Salerno “la sola speranza di cacciare i delinquenti dalle istituzioni è legata alla nostra vittoria”.

Lascia un commento

quattro × 5 =