Fotografa la scheda elettorale, presidente di seggio denunciato a Cardito

Si tratta di un professionista 60enne. Per l’uomo, scoperto in cabina a fotografare la scheda elettorale, è scattata inevitabilmente la denuncia penale e successivamente ha presentato le dimissioni da presidente di seggio

elezioni_comunaliNapoli, 31 maggio – Il presidente di un seggio è stato denunciato dalla Polizia di Stato perché sorpreso a fotografare la scheda elettorale mentre stava votando. E’ successo a Cardito, in provincia di Napoli, presso l’istituto scolastico Gianni Rodari. L’uomo, uno stimato professionista di 60 anni, quando è stato sorpreso si è arrampicato sugli specchi con scuse poco credibili che non gli hanno evitato una denuncia penale.

Il presidente di sezione in questione era andato a votare nel seggio di appartenenza e mentre esprimeva la sua preferenza, dalla cabina si è sentito in modo chiaro e distinto un suono inconfondibile: il clik della funzione fotografica del cellulare, avvertito dagli scrutinatori e dal questore Sergio Di Mauro, del commissariato di Afragola, che si trovavano nel edificio scolastico di Cardito.

Inevitabilmente sono scattati i controlli degli agenti. Al momento gli inquirenti ritengono che si tratterebbe di una sciocca bravata escludendo l’ipotesi del voto di scambio. Dopo essere stato sorpreso a scattare la foto l’uomo è stato denunciato e successivamente si è dimesso da presidente di sezione per motivi di salute.

Analogo episodio a Cavalleggeri d’Aosta, in un istituto comprensivo di piazza Neghelli, dove un uomo è stato sorpreso a fotografare il voto con il telefono cellulare e denunciato dalla Polizia di Stato. Individuato e bloccato dalle forze dell’ordine presenti nel seggio.

Lascia un commento

3 + sette =