Grande perdita per il mondo del giornalismo: addio Claudio Angelini

Si spegne Claudio Angelino, 72 anni, volto storico del giornalismo e della cultura

claudio angeliniLutto collettivo per il giornalismo, si è spento a New York dove viveva dal 1997, Claudio Angelino, all’età di 72 anni a causa di una recente malattia che lo aveva colpito. La notizia è stata comunicata dalla moglie, giornalista, Olga Cortese. Angelini, è stato presidente della Società Dante Alighieri a New York, presidente emerito di RAI Corporation e notista politico dell’ufficio di corrispondenza RAI dagli Stati Uniti. Alla fine del 2007 ha concluso l’incarico quadriennale di direttore dell‘Istituto Italiano di Cultura di New York.

A New York è stato anche capo della sede RAI e responsabile dell’ufficio di corrispondenza dei TG mentre a Roma è stato direttore dei giornali radio RAI, vice direttore del TG1, e curatore di numerose trasmissioni culturali e de l’Almanacco del giorno dopo. Aveva istituito nell’ambito del Premio Capri un premio speciale dedicato alla memoria di Mario Morgano, in cui era impegnato proprio in questi giorni per l’organizzazione del Premio Capri 2015 in programma a settembre.

Lascia un commento

tredici − 9 =