Maturità 2015: gli studenti si preparano alle prove tra ansie e paure. Pirandello ed Expo i temi più gettonati

Ecco come e quando si svolgeranno le prove e le previsioni dei temi d’Italiano

esame di statoOrmai noti i nomi dei membri delle commissioni d’esame 2015. Dopo la firma annuale dell’Ordinanza con le informazioni necessarie al corretto svolgimento degli Esami di Stato da parte del Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, il Miur ha inviato alle segreterie delle scuole i nomi dei commissari che esamineranno gli studenti a partire da mercoledì 17 giugno. Gli elenchi sono visibili sul Portale dei Servizi SIDI, accessibile, però, solo agli Uffici Scolastici Regionali e alle scuole, mentre saranno poi visibili a tutti il giorno 5 giugno sul sito ufficiale del Miur.

Importanti quest’anno le riunioni delle commissioni, in quanto questo è il primo anno in cui gli indirizzi interessati dalla riforma dell’Esame terranno le loro prove. La prima riunione generale si terrà il giorno 15 giugno alle ore 8:30, durante la quale Presidenti e Uffici Scolastici Regionali discuteranno per fornire chiarimenti ed informazioni utili allo svolgimento delle prove di maturità.

La prima prova scritta sarà Italiano, e si terrà il giorno 17 giugno alle ore 8:30;  avrà una durata massima di 6 ore, come la seconda prova, che si terrà il 18 giungo, anch’essa a partire dalle ore 8.30. Per gli indirizzi musicale, artistico o coreutico la prova durerà due o più giorni. La terza prova, forse quella più temuta dagli studenti, è in calendario il giorno 22 giugno alle ore 8:30, ed è in questa prova che, per accertarsi delle competenze degli studenti, i commissari potranno tener conto di possibili esperienze scuola-lavoro, di stage e tirocinio, nonché della disciplina insegnata tramite il CLIL (metodo utilizzato per incrementare l’insegnamento e l’apprendimento in lingua straniera).

Ma quali sono gli umori degli studenti prossimi alla maturità? Un sondaggio condotto da ScuolaZoo afferma che è il web a fare da “anti-stress” per i maturandi. Lo utilizzano per scambiarsi informazioni sugli esami e per parlare di tutto ciò che riguarda i commissari esterni e le prove in sé. A testimonianza di ciò, i tantissimi gruppi privati e non che sono sorti e che stanno sorgendo sui Social Network. Per il 67% degli intervistati, recarsi nelle segreterie per scoprire i nomi dei commissari esterni è solo un ulteriore fonte di stress, in quanto questo causerebbe solo una “reunion” di maturandi ansiosi e spaventati.  Molti, appunto, affermano che preferirebbero conoscere i nomi dei commissari d’esame direttamente il 5 giugno tramite web, tattica utilizzata, quasi sicuramente, per allontanare l’ansia e la paura degli esami.

Nonostante le mille paure dei maturanti 2015, gli studenti non rinunciano a scaramanzie ed a pronostici sui possibili temi delle prove; il portale dedicato agli studenti Scuola.net ha fatto un sondaggio nelle scuole sui possibili argomenti della prima prova. Per l’analisi del testo, in prima posizione della classifica c’è Luigi Pirandello (26% di possibilità), al secondo posto c’è Dante (11% di possibilità) mentre al terzo c’è il poeta ermetico Ungaretti, che supera Saba, Montale, Svevo e Pavese.  Se parliamo di storia, il tema più quotato è quello dell’entrata in guerra dell’Italia nel 1915, mentre il tema di attualità che secondo gli studenti è il più probabile è l’Expo di Milano, che in classifica “batte” l‘Isis. 

Non ci resta che dire loro “In bocca al lupo” e sperare che gli studenti abbiano centrato almeno uno dei temi d’esame.

Lascia un commento

19 − 7 =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.