Nasce Soundgarden, il giardino urbano del suono alla Mostra d’Oltremare

Lo spazio urbano dedicato alla musica e all’arte in tutte le sue forme

giugno-giovaniQuello che fino ad un mese fa era noto come “il padiglione bruciato” della Mostra d’Oltremare, è oggi per tutti “Soundgarden”, un nuovo spazio verde urbano, votato alla musica e all’arte grazie ad un progetto di ristrutturazione curato dall’Architetto Pierluigi Russo.

L’idea, concepita nell’ambito di “Giugno dei Giovani”, evento promosso Assessorato ai Giovani del Comune di Napoli e giunto quest’anno alla sua terza edizione, punta a valorizzare la creatività, la passione, il talento e l’inventiva dei giovani Partenopei.

L’ex struttura abbandonata, interamente ristrutturata, si suddivide oggi in tre zone: l’Art Gallery, uno spazio chiuso dedicato alle esposizioni artistiche e il Garden Bar e l’Urban Floor, che si trovano invece all’aperto.

L’evento è stato realizzato grazie alla sinergia di un team di note realtà nostrane operanti sul nel campo dell’intrattenimento. Neapolis Festival, Stella Film, Ufficio K, Neuhm, Intolab, Lanificio 25 e Gianluca Resi hanno contribuito ad impostare un calendario ricco di eventi, tra cui citiamo il cinema all’aperto, le esibizioni live di cantautori e band, la tec-house dei “Time Machine”, i dance party e la musica house ed elettronica, a cura di Neuhm.

Una menzione merita anche l’Art gallery, lo spazio dedicato a mostre e vernissage a cura di Gianluca Resi ed Estudio, cui hanno aderito gli artisti Anna e Rosaria Corcione , Nicholas Tolosa e Daun Lim.

Il programma completo degli eventi è disponibile sul sito: GiugnoGiovani 2015

Lascia un commento

3 + 12 =