Clima di veleni al Comune di Napoli, il vicesindaco Sodano si dimette

Alla base della decisione la scelta del Comune di costituirsi parte civile nel processo che lo vede imputato per truffa e abuso d’ufficio iper un progetto dello stesso Comune, in materia ambientale

tommaso sodanoNapoli, 16 giugno – Tommaso Sodano si è dimesso dall’incarico di vice sindaco del Comune di Napoli e lascia la giunta de Magistris. Lo ha comunicato lo stesso Sodano in un incontro con la stampa. “Non avrei pensato di terminare il mio incarico prima della fine della consiliatura – ha detto Sodano – ma lo faccio per una scelta personale e ringrazio il sindaco de Magistris per l’esperienza“.

“Per lavorare c’è bisogno di un climna di lealtà, tranquillità e di solidarietà”, ha aggiunto Sodano parlando invece di un clima di veleni. L’ormai ex vicesindaco ha detto di aver “trovato politicamente inopportuna la costitituzione di parte civile” nel processo in cui è imputato. Pur dicendosi sereno e convinto che verrà accertata la sua estraneità ai fatti contestati ha comunque parlato di “una ferita aperta”. (Ansa)

Lascia un commento