Calcio mercato, Napoli: Higuain resta, si tratta per Allan. Le contestazioni dei tifosi

De Laurentiis alle prese con la campagna acquisti del Napoli

AllanNapoli, 18 giugno – Nella notte di Ginevra, il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis ha avuto modo per fare il punto delle prime mosse di mercato per il nuovo Napoli targato Sarri. Il presidente elogia il nuovo allenatore perché a suo parere “il suo provincialismo è quello di cui il Napoli ha bisogno”. Precisa anche che il nuovo tecnico è un vero studioso di calcio, che si impegna a tirar fuori il massimo da ogni calciatore in rosa.

Per quanto riguarda i giocatori di cui si parla in questi giorni, il presidente afferma che Valdifiori “era una realtà per l’Empoli, bisogna capire se lo sarà anche per il Napoli”. Parlando di Higuain spiega che il giocatore ha un contratto da rispettare e potrà pensare di cambiare solo quando “qualche pazzo paga la clausola”.

Altra mossa di mercato a cui gli azzurri stanno lavorando in questi giorni è quella di Allan, il gioiellino brasiliano 24enne in forza all’Udinese dovrebbe essere il primo arrivo della gestione Sarri. Il calciatore può giocare da mediano o da centrale ma potrebbe anche essere spostato lateralmente per sfruttare al meglio la sua velocità. I friulani sono partiti con una richiesta di 18 mln per poi scendere a 15, dall’altra parte gli azzurri sono partiti con un’offerta di 10 mln ma potrebbero arrivare a 13 mln più bonus. Ed ancora, l’operazione che vede coinvolte Napoli e Udinese sarebbe quella riguardante Duvan Zapata, le due operazioni al momento non sono collegate però se il colombiano del Napoli dovesse andare a Udine, e gli azzurri potrebbero ricevere in cambio uno sconto.

CONTESTAZIONE – Intanto gli ultras appartenenti ai gruppi del tifo organizzato della curva A, nella notte tra martedì e mercoledì, hanno riempito la città con volantini di protesta contro la gestione De Laurentiis, dicendo di essere stanchi di stagioni deludenti e sessioni di calciomercato senza nomi che possano portare il Napoli a fare il salto di qualità. Gli ultras nelle scorse settimane hanno già esposto diversi striscioni nel centro di Napoli ribadendo la volontà di voler essere primi. Probabilmente la protesta è anche collegata alla scelta del tecnico, infatti sono molti i tifosi delusi per il mancato arrivo di un tecnico più importante e con più esperienza.

Lascia un commento