Il teatro al fresco dell’Orto botanico di Napoli con “La Regina delle Nevi”

Il primo weekend di rappresentazioni teatrali dell’Orto botanico di Napoli vede la realizzazione di uno spettacolo che si pone in controtendenza con il crescente caldo estivo

Livia-BerteDomenica 21 giugno alle ore 20.45, come prima pièce ad animare i giardini reali, figli dei desideri di Ferdinando IV di Borbone, vedremo la messa in scena della storia della Regina dei ghiacci, in una rielaborazione personalizzata, fiabesca ed estremamente rievocativa per la regia di Livia Bertè e la direzione artistica di Ilaria Vitale.

Lo spettacolo, commistione di musica e racconti, diventa un viaggio attraverso le sensazioni e le immagine degli antichi racconti e dei paesi delle silfidi e delle fate. Un percorso che ha come filo conduttore suoni antichi e voci che ripropongono i brani salienti delle remote tradizioni. Le leggende che al loro interno vengono narrate proiettano istantaneamente lo spettatore in una dimensione altra, sospesa nel tempo e nello spazio. A guidare i sensi del pubblico verso i regni delle favole dimenticate, Giuseppe Cerrone e la stessa Livia Bertè.

Uno spirito malvagio minaccia il mondo delle favole e dei sogni che pian piano si sta affievolendo e pone la sua mano gelata sugli uomini, che non sono più disposti a credere, nè ad ascoltare. E’ la Regina del freddo che impone la sua gelida mano sul cuore della gente, eppure, eppure… forse esiste ancora qualcuno che possa guidare tutti nei castelli delle fate. Qualcuno che sia ancora in grado di raccontare storie.

Tre favole che racchiudono lo spirito dell’Inverno, e che culminano nella messa in scena in chiave simbolistica ed onirica della storia de La Regina delle Nevi di Christian Andersen. Ogni suggestione sonora è eseguita con particolare inventiva e rievocazione onomatopeica dal maestro Gianluca Rovinello, mentre le immagini, che non si rifanno ad un teatro di parole, verranno rese vive dai simbolismi delle coreografie di Luisa Leone.

Costo del biglietto 12 euro. Prenotazione obbligatoria al numero: 3338191605.

Lascia un commento