Le Conversazioni a Capri, il festival di letteratura internazionale compie 10 anni

A Capri dal 26 giugno al 5 luglio torna la grande letteratura internazionale al festival ideato da Antonio Monda e Davide Azzolini

Miriam ToewsCon l’edizione 2015 la rassegna, che celebra i protagonisti della cultura internazionale, festeggia i 10 anni. Scrittori, registi e numerose personalità del mondo di oggi, si sono confrontati negli anni sui temi più diversi: dall’Identità ai Vizi Capitali, dalla Memoria al tema dei Diritti Umani, dei Vincitori e vinti o di Corruzione e purezza, dal rapporto tra Cinema e Letteratura, fino alle sfaccettature dell’Eros. Per il decimo anno, gli ideatori del festival hanno scelto il tema Rivoluzione intorno al quale dialogheranno gli ospiti degli incontri che, (inaugurati dallo scorso febbraio prima a New York e poi a Roma), si terranno fino a dicembre 2015 a Capri e a New York.

Nel corso di due weekend consecutivi (26, 27 e 28 giugno – 3, 4 e 5 luglio), l’appuntamento sarà al tramonto (alle ore 19.00) nello splendido scenario della Piazzetta Tragara di Capri dove il festival ospiterà per l’edizione 2015 gli incontri con le personalità letterarie del mondo anglosassone che converseranno con Antonio Monda sul tema dell’edizione di quest’anno.

Venerdì 26 giugno la scrittrice canadese Miriam Toews (nella foto) aprirà la decima edizione de Le Conversazioni, autentica rivelazione della narrativa anglofona degli ultimi anni, che con il suo ultimo romanzo, segnalato tra i libri più belli del 2014 dai maggiori quotidiani e riviste del settore (I miei piccoli dispiaceri, Marcos y Marcos, 2015), è stata finalista o vincitrice dei più prestigiosi premi letterari internazionali.

Sabato 27 giugno sarà la volta di Edna O’Brien, grande innovatrice nello stile e nei temi, una delle scrittrici più importanti della sua generazione, definita da Philip Roth “la più grande scrittrice vivente in lingua inglese” che dialogherà con la scrittrice e produttrice statunitense Judith Thurman, prestigiosa firma di The New Yorker.

Domenica 28 giugno Antonio Monda incontrerà Teju Cole scrittore, fotografo, storico dell’arte, nonché star di twitter, di origini nigeriane, nuova voce della letteratura americana.

Si tornerà alla letteratura venerdì 3 luglio con Ann Patchett, autrice di romanzi accolti da grandi consensi di critica e tradotti in ben trenta lingue, e l’editore e scrittore Jonathan Galassi, che ha appena esordito nella narrativa con La Musa (Guanda 2015) e che, con la sua affascinante storia professionale tutta nel mondo dell’editoria, nel corso degli anni ha scoperto numerose voci del panorama letterario internazionale come Jonathan Franzen, Michael Cunningam, Philip Roth e Geoffrey Eugenides.

Il protagonista di sabato 4 luglio sarà Anthony Appiah, insignito dal presidente Obama della National Humanities Medal nel 2012, filosofo e storico della cultura africana, negli anni si è occupato di letteratura e filosofia del linguaggio, ma anche di razzismo, identità e teoria morale. Domenica 5 luglio concluderà l’edizione italiana del festival, Louise Erdrich autrice di numerosi romanzi, poesie, racconti, libri per l’infanzia e vincitrice del National Book Award 2012.

La decima edizione de Le Conversazioni ribadisce l’impostazione di festival internazionale e laboratorio di idee ed è caratterizzata da un fitto programma di appuntamenti legati da un unico tema declinato da ogni ospite secondo il proprio personale punto di vista e affrontato spaziando dalla storia alla politica, dalla letteratura al cinema e all’arte.

FOTO: di Carol Loewen

Lascia un commento