Attentato in Francia, assalto a centrale del gas: ritrovato uomo decapitato

Trovato corpo decapitato e scritte in Arabo, torna la paura in Francia per minaccia dell’Isis

attentato franciaAncora momenti di paura in Francia per un nuovo attentato. Poco fa un’auto scura ha forzato l’ingresso dell’azienda di stoccaggio di gas Air Products a Saint-Quentin-Fallavier, in Isère provocando un’esplosione. All’interno della struttura è stato trovato un uomo decapitato, che sembra non essere un dipendente della fabbrica, mentre altri due lavoratori sono rimasti feriti in modo non grave. L’attentatore è stato arrestato e identificato: in mano aveva una bandiera dell’Isis e ha rivendicato l’appartenenza allo Stato Islamico. Si presume che non fosse da solo, per questo sono ancora in corso le ricerche per catturare gli eventuali complici.

Circa un’ora fa il Ministro degli Inteni Francese, Bernard Cazeneuve ha anche comunicato che il sospetto dell’attentato si chiama Yassine Sali, conosciuto dai servizi antiterrorismo, senza precedenti penali ma già noto per estremismo.

Il Presidente Hollande impegnato a Bruxelles per il Consiglio Europeo, ha già fatto ritorno in Patria. Prima di partire ha dichiarato: “L’emozione non può essere l’unica risposta. Serve l’azione. Non bisogna cedere alla paura.”

La Francia era già stata colpita sei mesi fa, quando due persone avevano fatto irruzione nella sede della rivista satirica Charlie Hebdo uccidendo 12 persone.

Lascia un commento