Due sparatorie insanguinano la notte in città, a Soccavo e nel centro storico di Napoli

Due sparatorie nella notte a Napoli: la prima nel quartiere di Soccavo, dove un pregiudicato è rimasto gravemente ferito in un agguato camorristico. Il secondo episodio nel centro storico della città dove sono rimasti feriti 3 minorenni di cui uno in fini di vita

spari napoliNapoli, 29 giugno – Due sparatorie nella notte tra domenica e lunedì in due diverse zone di Napoli. La prima nei pressi del quartiere Soccavo dove un uomo, vittima di un agguato di stampo camorristico, è rimasto gravemente ferito ed è tuttora ricoverato in ospedale. Il secondo episodio nel centro storico della città, non poco distante da Castel Capuano, dove sono stati feriti 3 minorenni mentre erano a bordo di uno scooter.

Soccavo, ore 22.30, un pregiudicato di 46 anni, Angelo Caiazza, residente nel quartiere, è stato raggiunto da una serie di colpi d’arma da fuoco mentre passeggiava tranquillamente per via Catone. L’uomo è stato colpito all’addome e alla gola ed è stato soccorso da alcuni abitanti del quartiere. Trasportato all’ospedale San Paolo, poco distante dall’luogo della sparatoria, è stato ricoverato d’urgenza nel reparto di rianimazione dove tuttora versa in gravi condizioni.

Le modalità di esecuzione fanno pensare che si tratti di un agguato camorristico. Secondo alcuni testimoni il killer ha avvicinato la vittima a bordo di uno scooter e dopo aver aperto il fuoco si è dato subito alla fuga. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato del commissariato San Paolo, diretti da Maurizio Fiorillo, insieme agli uomini della scientifica. Quest’ultimi hanno rivenuto sei bossoli calibro 22 sul manto stradale.

Poco dopo l’una di notte, la seconda sparatoria, nel centro della città, precisamente nei pressi di via Oronzo Costa, a pochi passi da Castel Capuano, alle spalle di via Duomo. Questa volta le vittime sono 3 ragazzi, tutti minorenni, rimasti feriti nella sparatoria e trasportati all’ospedale Loreto Mare. La Polizia è accorso sul posto, dove sono stati rivenuti 11 bossoli calibro 7,65, e sta cercando di far chiarezza sulla dinamica dell’episodio.

Uno dei tre minorenni è un 16 enne pluripregiudicato, ferito di striscio ad una spalla; dopo aver ricevuto le cure mediche è scappato ma è stato identificato e rintracciato dalle forze dell’ordine. Il secondo ragazzo è un 17enne, anche lui con diversi precedenti alle spalle, ha riportato ferite al torace ed è in fin di vita, ricoverato in prognosi riservata. Il terzo minorenne, di 17 anni ed incensurato, è stato colpito ad un avambraccio e al torace. Quest’ultimo è l’unico dei 3 ad essere stato interrogato dalla Polizia.

Il giovane ha raccontato ai poliziotti che, al momento della sparatoria, si trovava a bordo di uno scooter preso in prestito, anche se non ricorda da chi ne tanto meno è stato in grado di fornire una descrizione del motorino su cui viaggiava in quanto non ricorda il colore e il modello. Poi ha notato davanti a se gli altri due minori che venivano raggiunti dai colpi di pistola e perdere sangue, mentre alcuni passanti gli facevano notare che anche lui era rimasto ferito. La ricostruzione, naturalmente, è al vaglio degli inquirenti che stanno indagando sull’accaduto.

Lascia un commento

venti − 8 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.