Hackerata azienda italiana che commercializza software per lo spionaggio

Hacking Team, famosa software house di programmi spia è stata violata, pubblicate sul web informazioni riservate

HackingTeam_SudanHacking team è un’azienda che si occupa di sicurezza informatica e che produce software di spionaggio per dispositivi digitali. I prodotti che vengono forniti dalla nota organizzazione milanese, sono fra i più sofisticati e sono molto apprezzati dagli enti governativi di tutto il mondo. Un gruppo di hacker ha violato il database della società italiana e ha pubblicato circa 400 Gb di materiale informatico tra cui erano presenti alcune informazioni molto riservate. Tra i dati che erano inclusi nella raccolta, ci sono contatti con molti governi come quello del Sudan e quello dell’Arabia Saudita. Il fondatore di Hacking Team, Christian Pozzi ha affermato tramite il proprio account Twitter, che il file messo in rete dagli hacker era solamente un espediente per poter infettare gli utenti con un potente virus e che quindi le informazioni non risulterebbero veritiere. Difficile da credere alla versione di Pozzi, a pochi anni dallo scandalo del Datagate che ha incluso mezzi di intercettazione molto simili a quelli prodotti dall’azienda italiana.

Ma qual è la verità degli attacchi? Perché avvengono? Come al solito la risposta è semplice ed è sempre la stessa: buisness. Secondo alcuni esperti molto vicini alla società, gli attacchi avverrebbero per sbaragliare la concorrenza, quindi per affossare le aziende più potenti del settore in modo da favorire la propria attività. Lo stesso trattamento, lo subì un’altra famosa azienda del settore di nome Gamma, circa un anno fa.

Tornando all’Hacking Team, sembrerebbe che fra i maggiori clienti annoverino: Il Governo della Russia, BI, l’Associazione bancaria italiana, Ubi Banca, Generali, Unipol, Cattolica, CnpCapitalia, Fondiaria SAI, Itas Assicurazioni, ma anche ING Direct, Deutsche Bank, Barclays, RSA e Axa. E poi TIM e Alenia Aermacchi la società controllata da FinMeccanica. Aziende che avrebbero chiesto ad Hacking Team di testare il loro grado di impenetrabilità agli attacchi informatici.

Lascia un commento

3 + 7 =