Arsenale sequestrato a San Pietro a Patierno

E’ stato sequestrato e successivamente distrutto del materiale pericoloso ritrovato a Napoli, in una cantina  di San Pietro a Patierno

artificieriNapoli, 11 luglio – E’stato sequestrano dagli agenti del Commissariato di Polizia di Secondigliano un vero e proprio arsenale rinvenuto nel quartiere di San Pietro a Patierno, nella periferia nord orientale di Napoli. Gli agenti hanno scoperto l’arsenale nel corso di un operazione di controllo del territorio in Via Paternum, nella cantina condominiale di una casa popolare.

Una volta entrati nello scantinato, gli agenti si sono trovati davanti a: 6 bombe carta con guscio in plastica e polvere pirica, 6 inneschi a distanza con telecomando, un artificio pirotecnico (non da mortaio), un giubbotto antiproiettile, 20 cartucce calibro 9×21, due divise complete delle Poste Italiane, un casco da moto delle Poste Italiane, 21 dosi di marijuana, un bilancino di precisione, ben 23 centraline per autovetture ed un pantalone da divisa completo di cintura e fondina, come quello in dotazione all’Arma dei Carabinieri. Si pensa che il materiale di tipo vestiario fosse in quella cantina per essere poi utilizzato dai malviventi per atti criminali.

Sul posto sono intervenuti anche gli artificieri dell’U.P.G. che, come disposto dall’autorità giudiziaria, hanno provveduto alla distruzione degli ordigni. Presenti sul luogo anche il personale della Polizia Scientifica al fine di scovare tracce utili per l’identificazione di coloro che hanno usato la cantina sede dell’arsenale sequestrato.

Lascia un commento