Finte esecuzioni dell’Isis, quando la finzione supera la realtà: scoperto un set per girare video

Il sito hacker “Cyber Berkut” accusa il senatore repubblicano Usa Jonh Mc Cain di essere coinvolto nella realizzazione di video fittizi mostranti false esecuzioni Isis di ostaggi

set-isisEsiste un set per false esecuzioni Isis, ed “il mondo deve sapere”. Ad affermarlo è “Cyber Berkut”, un sito di hacker ucraini che ha accusato il senatore repubblicano statunitense John Mc Cain di aver messo in piedi, insieme al suo staff, un set per girare false esecuzioni facendole sembrare di matrice islamica.

Gli hacker ucraini sono riusciti ad estrapolare il video dimostrante i fatti da un dispositivo appartenente ad un componente dello staff del senatore statunitense in viaggio in Ucraina, anche se è ancora sconosciuta l’identità del possessore del dispositivo (che potrebbe essere un pc, uno smatrphone o tablet). Il filmato è stato pubblicato online lo scorso 10 luglio, e secondo i pirati informatici ucraini, questo “non può essere sottovalutato”.

Sul sito ucraino, apparso le 2014, la provocazione da parte degli hacker al senatore Mc Cain; infatti, questi scrivono: “Caro senatore McCain, la prossima volta che viaggia all’estero, e in particolare in Ucraina, le raccomandiamo di non portare con sé documenti riservati”. Il filmato “dovrebbe diventare di proprietà della comunità mondiale”, continuano i pirati informatici.

Pochi giorni dopo la pubblicazione del video shock, il senatore americano risponde  all’attacco degli hacker con un tweet: “Un troll russo (soggetto che su Internet si dedica alla creazione di messaggi provocatori, ndr) afferma che io avrei messo in scena un’esecuzione Is (..) orgoglioso di essere il loro primo avversario”.

One thought on “Finte esecuzioni dell’Isis, quando la finzione supera la realtà: scoperto un set per girare video

Lascia un commento