A Napoli torna in scena la vela con la “Swiss & Global Cup” ed è ancora un grande successo

Sulla scia delle emozioni lasciate dalle spettacolari World Series America’s Cup, con i catamarani che hanno letteralmente volato sulle acque di uno dei golfi più belli del mondo, a Napoli, dal 27 al 30 aprile è tornata in scena la vela con la “Swiss & Global Cup“. Tre giorni di intense regate a bordo dei 50 Dinghy dodici piedi, costruzioni navali gioiello realizzate interamente in legno, che hanno offerto un grande spettacolo per gli appassionati del mare. L’evento velico è stato arricchito anche a terra, in Piazza dei Martiri, con il grande allestimento dello stand Hospitality, un salotto palcoscenico d’incontri ed un ricco programma di appuntamenti: degustazioni e spettacoli live che hanno offerto continuità di animazione ad un fitto pubblico composto da cittadini e turisti.

L’organizzazione, come vuole la tradizione, è stata curata dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia che con Pippo Dalla Vecchia, Presidente del Club, ha aperto la cerimonia inaugurale con queste parole: “la città di Napoli ha bisogno di questo tipo di manifestazioni, promuoviamo da sempre iniziative che possano avvicinare i cittadini al mare, lo facciamo volentieri, con le nostre forze e trovando sponsor convinti della bontà dei nostri sforzi”. Il Presidente ha poi ringraziato i sostenitori istituzionali: Swiss & Global Asset Management (sponsor principale), Garnell, Tonello Energie; Riccardo Barthel e Bluwireless (fornitori ufficiali), senza il loro supporto, “non solo la manifestazione, ma tutto l’allestimento internazionale non sarebbe stato possibile”.

In risposta a Pippo Dalla Vecchia, anche Filippo La Scala, Amministratore Delegato di Swiss & Global Asset Management, ha dichiarato che il coinvolgimento professionale va di pari passo ad una passione personale cresciuta interiormente, “sei anni fa arrivavo a Napoli proprio per partecipare alla prima regata di Dinghy 12′ in legno che si svolgeva dopo quasi mezzo secolo di assenza. Rimasi folgorato dal luogo e dal campo di regata e subito chiesi di entrare a far parte del sodalizio. Da allora ho deciso di svolgere un ruolo attivo, io credo che Napoli ha in sé i germi per diventare una vera capitale internazionale della Vela“.

Un plauso alla splendida accoglienza della città partenopea, all’organizzazione interna ed agli sponsor locali è arrivato anche da parte di Giuseppe La Scala, delegato sezione Classici dell’Associazione Italiana Classe Dinghy 12’.

Come riportato nel programma, la “Swiss & Global Cup – Classic 12′ Dinghy” è stata promossa dalla Sezione Classici dell’Associazione Italiana Classe Dinghy in collaborazione con il Registro Italiano Dinghy 12′ Classico. Le regate si svolgono sotto l’egida dell’Associazione Italiana Classe Dinghy 12′ (www.dinghy.it) e della Federazione Italiana Vela (www.federvela.it), con il patrocinio dell’Associazione Italiana Persone Down, di Legambiente e del Touring Club Italiano.

La manifestazione è presente a Napoli già da sei anni ed anche in questa occasione ha regalato un grande impatto a beneficio dell’indotto turstico. In questi giorni la Città è stata gremita da turisti tanto che sono state registrate presenze pari al 90% dell’occupazione, sopratutto straniere, mentre, purtroppo, gli Italiani, sicuramente penalizzati dalla crisi economica del Paese, sono in forte calo. Due i fattori che, secondo gli addetti ai lavori, hanno contibuito a questo ottimo risultato: il clima mite e le ottime tariffe delle strutture ricettive, questi hanno invogliato a raggiungere Napoli e godere pienamente delle attrazioni organizzate nella città partenopea.

La seconda tappa della Swiss & Global Cup si è conclusa Domenica e presso il Reale Yacht Club Canottieri Savoia è avvenuta la cerimonia di premiazione. Il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, ha consegnato la “Coppa Maurizio e Giancarlo Alisio” al vincitore Giorgio Poggi.

Il bilancio della manifestazione è assolutamente positivo ed ha raccolto la soddisfazione sia degli organizzatori che delle Istituzioni locali rappresentate dal Sindaco, il quale ha così salutato i partecipanti: “la mia presenza vuole testimoniare il riconoscimento dell’attività svolta dal Circolo Savoia per avvicinare la Città al mare. Del resto anche noi stiamo puntando sul mare che è una risorsa da rispettare ed anche una grande opportunità: penso allo sport, alla vela naturalmente, al porto, al commercio, al Molo San Vincenzo, al nostro lungomare liberato. Ci stiamo impegnando per risolvere i problemi quotidiani, ma dobbiamo anche guardare oltre e avere la capacità di puntare sulle nostre potenzialità. Queste iniziative non possono che farci bene e potete contare sempre su di noi”.

Non sono mancati i meritati complimenti del Sindaco De Magistris rivolti a tutto lo staff organizzativo, al Club ed al suo Presidente Pippo Dalla Vecchia in carica da 21 anni. Napoli e il Club Savoia hanno salutato queste piccole e tanto spettacolari imbarcazioni in legno, l’appuntamento è per il 2013 quando, in occasione della World Cup, verrà organizzato anche un grande evento al fine di festeggiare il centenario del Dinghy 12 piedi.

Lascia un commento

7 + sedici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.