Storia della Resistenza: il Comune di Napoli socio dell’Istituto Vera Lombardi

L’adesione come socio istituzionale servirà a preservare e valorizzare l’esperienza di ricerca e divulgazione del complesso patrimonio materiale e immateriale dell’ICSR

ICSR_materialiIl Comune di Napoli ha deliberato l’adesione, come socio istituzionale, all’Istituto Campano per la Storia della Resistenza dell’Antifascismo e dell’Età Contemporanea (ICSR) “Vera Lombardi”. Scopo dell’adesione è preservare e valorizzare l’esperienza di ricerca e divulgazione del patrimonio materiale – rappresentato da Archivio e Biblioteca – e immateriale dell’Istituto.

Il sindaco Luigi de Magistris entrerà quindi a far parte dell’organismo direttivo dell’Istituto e grazie ad una convenzione saranno disciplinate le attività di comune interesse, come l’apertura al pubblico del Museo della Resistenza. Sarà sicuramente l’ex scuola Gozzano ad ospitare ancora l’Istituto per le proprie attività istituzionali e per altre attività da definire con il Servizio Archivi Storici e Biblioteche Comunali.

L’ICSR è stato fondato l’11 ottobre 1964 – ad opera di intellettuali, insegnanti, studenti e politici campani – per conservare la memoria e il valore presente e futuro dell’antifascismo e della conoscenza critica della storia, anche attraverso lo studio di varie vicende storiche come le Quattro Giornate di Napoli. All’attività di ricerca e documentazione si affianca quella di divulgazione, con particolare attenzione alla storia cittadina e meridionale nella loro connessione con quella nazionale.

Nel corso degli anni, la dotazione bibliografica dell’Istituto è cresciuta enormemente. Ad oggi dispone di un Archivio tematico con oltre 200mila carte, una biblioteca con 30mila volumi e un Museo Didattico Multimediale che serve per mostre permanenti ad uso delle scuole.

Lascia un commento

20 − 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.