Fondo disabilità: slitta in Consiglio regionale la variazione di bilancio

Il testo torna in Commissione Bilancio. La discussione è prevista per mercoledì 29 luglio

Vincenzo De Luca Consiglio regionale CampaniaNapoli, 27 luglio – Non c’è stata la variazione al bilancio, prevista tra gli ordini del giorno dell’ultimo Consiglio regionale e necessaria all’ampliamento del fondo disabilità. Torna quindi in Commissione bilancio il documento finanziario, che sarà nuovamente preso in esame dai commissari.

A spiegare il ritorno in Commissione consiliare del testo di legge è stato il presidente del Consiglio regionale Rosa D’Amelio, che ha confermato come ulteriori esami siano necessari in quanto sono state presentate delle “pregiudiziali regolamentari”. Il testo seguirà la procedura d’urgenza così come richiesto dalla Giunta regionale e sarà possibile presentare emendamenti fino alle 12 di mercoledì 29 luglio.

Nella proposta originaria avanzata dall’Assessore al Bilancio Lidia D’Alessio era previsto un incremento delle risorse destinate a politiche sociali, per 14 milioni e 650mila euro. Quasi il doppio di quanto stanziato durante la precedente legislazione. Inoltre era presente anche un nuovo capitolo di spesa, denominato Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di Paesi Terzi.

I consiglieri regionali di maggioranza hanno espresso il loro disappunto attaccando le opposizioni, accusate di far perdere tempo. Il consigliere regionale Vincenzo Alaia (Centro Democratico-Scelta Civica), ha affermato: “Il presidente De Luca si è attivato a reperire circa 16 milioni di euro in brevissimo tempo, per porre fine ad una incresciosa vicenda. Ma evidentemente ai caldoriani sta più a cuore la forma, che la sostanza delle cose. O meglio, si tenta pretestuosamente di porre l’accento su cavilli formali, invece di cercare una comune via per la risoluzione di questioni così serie e importanti”.

Franco Picarone (Pd), ha sottolineato come “il provvedimento di variazione di bilancio era stato concordato in conferenza dei capigruppo da tutti i gruppi che compongono il Consiglio regionale per la sua finalità, pur sapendo, tutti, che nemmeno la procedura di urgenza sarebbe stata nei tempi regolamentari. Tuttavia, da parte delle opposizioni (centrodestra e Movimento Cinque Stelle) si è preferito far saltare e, di conseguenza, far slittare il provvedimento, impedendo alla Commissione di pronunciarsi e al Consiglio di decidere”.

Ad Alaia e Picarone per il centrodestra ha risposto Stefano Caldoro (FI), che ha parlato di “una brutta figura della maggioranza dettata da superficialità e incapacità per una piccola variazione di bilancio che comprende anche il fondo per le disabilità”. Valeria Ciarambino (M5S), ha invece dichiarato: “C’era stata presentata la necessità di ripristinare immediatamente il fondo per la disabilità. Ma andando a verificare la delibera di giunta, la variazione di bilancio era inconsistente e c’erano tante voci incomprensibili”.

Lascia un commento