Sentieri Mediterranei, festival di musica etnica alla sua XVII edizione

Sentieri Mediterranei un evento che accomuna gli appassionati di musica e delle tradizioni culturali mediterranee

SummonteSummonte, 31 luglio – Si svolgerà a Summonte (Av), dal 31 luglio al 2 agosto, l’edizione 2015 del Festival Internazionale di musica etnica “Sentieri Mediterranei”, arrivato alla sua XVII edizione. Un traguardo importante per un evento che negli anni è cresciuto facendo si che la gente si appassionasse alla musica diventandone poi il suo punto di riferimento. Sentieri Mediterranei non è solo un festival musicale, ma è anche una proposta culturale, connesso alle tradizioni e all’esaltazione del territorio, mostrando una rifioritura storica culturale dei luoghi storici e ambientali. tanto più le bellezze presenti sul territorio. Apprezzamento ricevuto anche da parte della Regione Campania in merito alla fantasia dell’iniziativa, al calibro del progetto e nella completa integrazione dei beni culturali e delle attrazioni turistiche e ambientali che possano trasmettere l’immagine culturale e turistica della Campania.

Gli elementi fondamentali di questo evento sono proprio elogio e l’utilizzo dei beni culturali mediante gli “Itinerari”, e proprio per questo dall’edizione del 2012 è stata aggiunta un nuovo settore: Eventi in Abbazia. Un programma culturale che completa la missione di Sentieri mediterrani, facendo affiorare un connessione storica con la Comunità dei Padri Benedettini di Montevergine a Summonte grazie alla famiglia Malerba che viveva nel castello. I luoghi in cui si terranno gli incontri, che costituiscono un perfetto scenario, sono la Torre Angioina, i vicoli del centro storico, il Palazzo Abbaziale del Loreto e il Santuario di Montevergine. Le soddisfazioni più grandi vanno a coloro che, 17 anni fa, lo hanno ideato il progetto e ci hanno iniziato a credere sul serio. In questi anni il bilancio è sempre stato positivo sopprattutto grazie a tutte le persone che hanno collaborato alla buona riuscita dell’iniziativa.

L’evento consente la diffusione e la conoscenza delle culture musicali dei popoli del Mediterraneo (non molto geografico, ma culturale), mostrando gli strumenti tipici della musica etnica e facendo conoscere gli artisti, portatori di culture musicali e di tradizioni orali. La ricerca e selezione delle proposte artistiche, connesse al tema, ha definito il successo del Festival al punto da farlo annoverare tra i principali eventi realizzati in Italia, consentendo Summonte di diventare un punto di riferimento culturale per giovani, appassionati e cultori provenienti da molte regioni d’Italia.

Lascia un commento

tredici − cinque =