Agguato a piazza Mancini: un morto ed un ferito grave nel pieno centro di Napoli

Il killer, a bordo di uno scooter, è scappato via passando per la popolosa via Duchessa facendo disperdere le sue tracce

spari piazza manciniNapoli, 31 luglio – Un morto ed un ferito in gravissime condizioni. E’ questo il bilancio della sparatoria avvenuta ieri poco prima delle 19.00 a piazza Mancini, a pochi passi dalla Stazione Centrale di piazza Garibaldi dove di solito ha luogo il popolare “mercatino della Duchessa”.

La vittima si chiamava Salvatore D’Alpinio, un 36enne con precedenti per ricettazione e contraffazione e già obiettivo di un precedente agguato nel quale era rimasto ferito. L’uomo è deceduto non appena arrivato all’ospedale di Loreto Mare in Via Amerigo Vespucci, al contrario di Sabatino Cardarelli, il 35enne in sua compagnia che, dopo esser stato ferito gravemente all’addome, è stato immediatamente sottoposto ad un intervento chirurgico. Anche Cardarelli, che ora verte in gravissime condizioni, è un personaggio noto alle forze dell’ordine, la sua fedina penale presenta gli stessi precedenti del 36enne deceduto.

Stando alle prime ricostruzioni, i due uomini si trovavano all’esterno di una pizzeria di piazza Mancini quando sono stati sorpresi dal killer che è arrivato su uno scooter (un Honda Sh) e che ha, poi, iniziato a sparare sui due, uccidendo D’Alpino. L’assassino, una volta aver sparato 6 colpi d’arma da fuoco dei quali sono stati ritrovati i bossoli dalla Polizia, è scappato col suo scooter passando per via Duchessa.

Sulla scena del crimine, oltre che ai 6 bossoli calibro 9 lasciati dal killer, sono state trovate varie tracce ematiche. Ad indagare sull’agguato la Polizia di Stato.

Lascia un commento

5 + 20 =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.