Faito Doc festival, un appuntamento da non perdere per gli amanti del cinema documentario

4 giorni per 96 ore di cultura e  creatività nel segno dell’ebbrezza. Taglio del nastro martedì 4 agosto per il Faito Doc

film cochihzaSarà la Reggia di Quisisana nel Comune di Castellammare ad ospitare la serata iniziale del Festival internazionale del cinema Documentario che dal 5 all’ 8 agosto si sposterà sulla montagna del Faito. Un appuntamento da non perdere per gli appassionati di cinema e non solo. Tra lungometraggi e cortometraggi registi provenienti da tutto il mondo hanno raccontato il tema dell’Ebrezza.
Martedì 4 agosto alle 19,30 il cocktail di apertura alla Reggia con l’inaugurazione della mostra di Elisabetta Baldassarre e Magdalena Madra ad allietare la serata la musica della Mescia. Alle 21,30 proiezione del documentario fuori concorso “Il secolo dell’Ebbrezza” di Pasquale Misurarca e “Rosa” di Ferraiuolo. Con mostra il “Posto delle cose di Raffaella Baldassarre.
Mercoledì 5 agosto ci si sposta tutti a Faito dove inizia il Festival vero e proprio. In mattinata alla Terrazza dell’Hotel Sant’Angelo è in programma alle 10,30 un primo incontro con i registi e la giuria, artisti ed ospiti. Alle 15 le prime proiezioni. Giovedì 6 agosto in mattinata alla sala La Lontra a partire dalle 10,30 il tema del Festival si intreccerà con la sezione dedicata al Cinema e ai Diritti. Nel pomeriggio fino a tarda sera proseguirà la competizione internazionale. Venerdì alle ore 11,30 tra Eventi e Natura a cura dell’associazione Achille Basile “Le ali della speranza” si svolgerà la manifestazione “l’ebbrezza della montagna il Monte Faito tra foto e versi”.
Nel pomeriggio le singole proiezioni dei film in concorso. In serata concerto di Sandro Joieux, musicista vagabondo, getta un ponte tra la canzone francese e i ritmi del mondo, mescola musica di viaggi, di danza e di condivisione. Sabato oltre al grande cinema dalle 13,30 alle 17,30 si svolgerà la classica passeggiata tra i Faggi secolari a cura del naturalista Nando Fontanella con la partecipazione di Alessandra Zambà, Martin Balton, Murat, Carmen Ciampa e Annalisa Iorio. Alle 19,30 il gran finale con la premiazione dei vincitori.
A decretare i vincitori quest’anno sarà una giuria composta da Katia Rossini, Andrea Boni Producer and Director, Geneviève Morand Sales Manger, Producer and trainer, Giovanni Piperno Director and DOP (winner of the 2014 edition), Antonella Di Nocera Producer, Shura Liposvki Artist singer and storyteller, Klaas Bolen Film Director Producer. Quest’anno il Faito Doc festival, per la prima volta, dedicherà una sezione particolare per i bambini dai 4 ai 15 anni. E all’ottava edizione del Faito Doc parteciperà il regista Waddah Alfahed con il suo Blackstone children, già selezionato al  Festival di Cannes 2014. Il Festival diretto da Turi Finocchiaro e Nathalie Rossetti coordinato da Marika De Rosa anche per questa edizione punta a volare alto tra cinema, natura, eventi e riflessioni.

Lascia un commento