Napoli Expo Art POLIS, al Pan “non una mostra, non una esposizione ma un insieme di bellezze da vedere”

Transiti storici e contemporanei attraverso percorsi a tema al Palazzo delle Arti di Napoli

Napoli Expo Art POLISNapoli Expo Art POLIS, aperto per tutto il mese di agosto, propone esposizioni, performances, serate a tema tra pittura-scultura-fotografia-installazioni-architettura-danza contemporanea al Palazzo delle Arti di Napoli (PAN – via dei Mille 60 ).

Idea, progetto e direzione artistica a cura di Daniela Woolmann e Gianni Nappa. Un “contenitore” promosso dal Comune di Napoli e dall’Associazione Culturale ivoluzionART/creativiATTIVI con GESIN Group Service, articolato in 4 percorsi tematici per far “vivere la città d’arte e idee, di creatività e linguaggi contemporanei, di eccellenze nei vari campi della comunicazione, del movimento e dell’immagine. Non una mostra, non una esposizione ma un insieme di bellezze, da vedere e capire, ma anche da attraversare come un ideale percorso di conoscenza di quello che in questo momento storico la città produce”. Un’occasione per vivere Napoli in piena estate che porta il visitatore a scoprire linguaggi creativi articolati in 4 percorsi:

  • i tipi, i caratteri, nuova genia Mediterranea;
  • habitat tra nuova visione e bisogno di salvaguardia;
  • transiti storici gli artefici / i visionari;
  • l’occhio dei video attenti e pronti a cogliere i cambiamenti in atto/ sperimentazione.

– i tipi, i caratteri, nuova genia Mediterranea l’arte contemporanea, la nuova genia Mediterranea con la nuova visione dei “tipi” mediterranei tra pittura, scultura, foto e installazioni, Artisti: Beatrice Zappia – Gianluca Carbone – Francesco Verio-Ombretta TER-Fabio Abbreccia, Angelo Romano-Umberto Riccelli-Carlo Di Santo-Valeria Corvino-Antonello Ferrara – Giovanni Maglione – Dario Assisi-Riccardo Matlkas – Trisha Palma-Antonietta Montaganov – Antonio Conte-Antonio Lubrano Lavadera-Mario Varotto-Gennaro Cilentov – Remo Romagnolo.

– habitat tra nuova visione e bisogno di salvaguardia le visioni degli artisti contemporanei rispetto alle questioni della salvaguardia ambientale del nostro habitat e le nuove sfide che la tematica della sostenibilità apre.  

– transiti storici gli artefici / i visionari gli artisti contemporanei ma già “storicizzati” che hanno inciso nella storia artistica della città: Manlio Rondoni, Elio, Luigi e Rosario Mazzella e Vittorio Fortunati, Alberto Chiancone, Nicola Canzanella e Nicola GambedottiManlio Rondoni – Luigi, Rosario ed Elio Mazzella – Enrico Cajati – Nicola Gambedotti – Eduardo Zanga – Alberto Chiancone – Nicola CanzanellaI – visionari: Carmela Saedtler – Franco Iavarone, Angelo Abbondandolo – Bruno, Bruno-Sandra Statunato – Ida La Rana, Saverio Biondi, Fabio Niola.  

– l’occhio dei video attenti e pronti a cogliere i cambiamenti in atto/sperimentalzone Il video d’arte. In questo ambito: ZUD F – Luisa Russo – Paola Lambitelli – Raffaella Bacarelli- Irene Tuscolano- Pasquale Gatta- Nicola Caroppo-Giovanni Ariano.   Questi in breve gli ambiti che offrono chiavi di lettura stimolanti attraverso un ricco panorama di artisti e di visioni creative. Per napoletani, turisti, amanti delle varie forme arte, curiosi.

Lascia un commento