Consiglio comunale di Napoli, si discute di Bilancio previsionale 2015

La discussione in Consiglio oggi e domani. Il sindaco de Magistris chiede senso di responsabilità

demagistrisNapoli, 5 agosto – “Chiedo senso di responsabilità e, in particolare, a chi ha iniziato questo percorso con noi, a chi ci ha sostenuto in modo alterno fondando altri movimenti e a chi è passato all’opposizione”. Questo l’invito, che il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha rivolto stamane al Consiglio comunale, riunito per la discussione del bilancio di previsione 2015.

Il primo cittadino, ribadendo “i tagli effettuati dal Governo nei confronti del Comune” – che dal 2011 ad oggi hanno toccato quota 183 milioni – ha affermato “ognuno oggi deve assumersi le proprie responsabilità perché questo è un bilancio atteso dai nostri lavoratori, dalle nostre società partecipate e dai nostri cittadini. Napoli – ha proseguito – è una città in ripresa”. Infine, de Magistris si è detto disponibile ad ascoltare e accogliere proposte “costruttive e accettabili”, ma non disposto ad un dibattito “che sia di ostruzionismo”.

La discussione relativa alla manovra finanziaria da 1 miliardo e 318 milioni di euro rappresenta un duro banco di prova per la maggioranza, che nelle ultime settimane ha dovuto salutare due arancioni della prima ora. Si tratta di Vincenzo Gallotto (al quale non è andata giù la nomina ad assessore al Personale dell’Idv Caterina Pace) e di Carmine Attanasio (passato dai Verdi al Pd).

Quello che si è deciso di presentare, dopo una riunione avvenuta ieri tra il sindaco e gli esponenti politici a lui più fedeli, è un documento che non dovrebbe presentare rischi. Infatti, la maggioranza può contare su 24 voti certi (compreso quello del sindaco) e su quelli di alcuni esponenti dell’opposizione.

Gianni Lettieri (FI), capo dell’opposizione in Consiglio comunale, ha attaccato duramente la Giunta: “Questo bilancio è il vostro fallimento amministrativo prima che politico. Non è il frutto di un pesante passato, che c’era, ma della vostra incapacità a utilizzare le risorse per investimenti”. Il bilancio previsionale non piace neanche ai presidenti delle 10 municipalità, che nei giorni scorsi hanno lanciato l’allarme relativo “al taglio di 600mila euro dal fondo investimenti relativo alle manutenzioni”. Tutti fondi che l’assessore Salvatore Palma ha più volte assicurato “saranno recuperati durante la manovra di assestamento di bilancio”.

Il presidente del Consiglio comunale Raimondo Pasquino ha comunicato, prendendo la parola dopo il sindaco, che il dibattito procederà fino alle ore 16 quando sarà poi convocata una riunione tra le forze politiche per accorpare gli emendamenti da portare in aula nella seduta di domani.

Lascia un commento

quattro + 17 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.