Sequestra un’amica in casa per tre giorni

Una donna ospita un’amica in casa per poi costringerla a con la violenza a rimanerci

CarabinieriNapoli, 6 agosto – E’ accaduto in via San Mandato, a Napoli, il primo agosto scorso, quando una donna 58enne ha deciso di ospitare una sua amica di Marano, 50enne. A fine della visita la donna ha costretto l’amica a restare e l’ha picchiata ogni volta che provava a scappare.

Il rapimento è durato tre giorni. Tre giorni in cui la donna veniva picchiata e minacciata. Per liberare la donna sono intervenuti i Carabinieri, i militari del reggimento Campania e i Vigili del fuoco che hanno messo a disposizione un’autoscala. Le forze dell’ordine sono state avvertite grazie alla segnalazione di una lite in un appartamento in via San Mandato.

Una volta posizionata l’autoscala davanti al balcone della donna è iniziata una lunga mediazione, nel frattempo i Carabinieri tramite alcuni familiari hanno ottenuto la copia delle chiavi dell’abitazione e hanno dato istruzioni alla donna per liberarsi.

La 50enne è stata poi liberata mentre la rapitrice è stata denuncia per sequestro di persona e minacce.

Lascia un commento