Il Consiglio comunale di Napoli approva il bilancio previsionale 2015

Al termine di una seduta fiume durata quasi 22 ore, è stata approvata a maggioranza la delibera di Giunta Comunale n. 488 del 24 luglio sullo schema di bilancio annuale di previsione per l’esercizio 2015

consiglio comunaleNapoli, 7 agosto – 22 voti a favore, 3 contrari e 2 astenuti. Tanto è bastato al Consiglio comunale di Napoli per approvare il bilancio di previsione 2015, al termine di una discussione iniziata alle 10 di giovedì 6 agosto e terminata solo dopo circa 22 ore, alle 6.28 di stamane. Con il bilancio sono stati approvati anche la relazione previsionale e programmatica e lo schema di bilancio pluriennale per il periodo 2015/2017. Complessivamente, la manovra di bilancio vale oltre 1,3 miliardi.

I 22 voti a favore sono arrivati da consiglieri che in prevalenza appartengono a liste di sostegno alla maggioranza, tra cui Italia dei Valori. Dei tre voti contrari, uno è stato espresso da Carmine Attanasio, di recente transitato dall’Idv al Pd. Gli altri due voti contrari sono stati espressi dai consiglieri Ncd Luigi Esposito con Carmine Schiano.

Tra gli 11 emendamenti approvati, spicca la proproga fino al 30 settembre 2015 della convenzione cona la società sportiva Calcio Napoli, in modo da consentire al Consiglio di discutere della convenzione-ponte per l’affidamento dello stadio San Paolo per la durata della procedura connessa all’ammodernamento dell’impianto. L’emendamento è stato approvato con appello nominale (con 27 sì, 9 no e 1 astenuto).

Il Consiglio nella notte ha esaminato alcuni ordini del giorno presentati dal Partito Democratico: il primo, contenente l’impegno a modificare il regolamento delle Municipalità in sintonia con quanto previsto dallo Statuto della Città metropolitana. L’emendamento è stato approvato, dopo l’intervento di alcuni consiglieri, a maggioranza. È stata altresì approvata la mozione (trasformazione di un emendamento Borriello) con la quale vengono garantite maggiori risorse alle Municipalità.

Approvati gli ordini del giorno (a firma Fiola), per interventi volti a rafforzare la pulizia e la vigilanza della Galleria Umberto I e a realizzare un impianto semaforico pedonale alla II traversa di via Leonardo Bianchi. Approvati gli ordini del giorno (primo firmatario Attanasio) per verificare la rimodulazione dell’importo della tassa di soggiorno e per stanziare fondi per la messa a dimora di nuove essenze arboree, per stanziare fondi per la mobilità ciclabile e per l’irrigazione automatica, e a destinare proventi della tassa di soggiorno all’assessorato al Turismo.

Sono stati approvati diversi ordini del giorno dal gruppo di Federazione della Sinistra, riguardanti semplificazione del sistema di raccolta differenziata con maggiori informazioni ai cittadini e l’intensificazione dei controlli (primo firmatario Izzi), sulla valorizzazione – attraverso interventi mirati – dell’Archivio storico dell’Annunziata, sul ripristino del servizio del bus “Pollicino” che collega piazza del Gesù ai Quartieri Spagnoli, sull’implementazione di un servizio navetta dalla stazione metropolitana più vicina fino a Capodimonte (prima firmataria Coccia), sull’istituzione di un tavolo di trattativa per trasferire a titolo oneroso cespiti del Comune di Napoli ai Comuni in cui sono presenti immobili comunali, a finanziare le attività dell’Osservatorio permanente sul Centro storico, a riconoscere la centralità di Napoli Sociale (Coccia e Izzi).

Approvata all’unanimità una mozione (a firma Grimaldi, Maurino e Parisi), sull’impiego di risorse per servizi rivolti all’inclusione sociale. All’unanimità è stata approvata una mozione (a firma Caiazzo) sulla programmazione territoriale e la qualità urbana. Approvata a maggioranza la mozione (primo firmatario Frezza) per installare rotatorie in piazza Ottocalli e in Largo Caduti dei Vigili del Fuoco.

Dopo la votazione, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha parlato al Consiglio: “Non è facile prendere la parola dopo quasi 24 ore di lavoro. I miei ringraziamenti vanno a tutto il personale presente qui, al Presidente Pasquino per il modo in cui è capace di guidare questa assemblea e alla Giunta tutta per il grande lavoro svolto. Ringrazio la maggioranza che a mio avviso c’è e che da settembre cercheremo di allargare. Sono molto stanco, ma allo stesso tempo molto tonico. Bisogna essere orgogliosi di appartenere a questa esperienza politica. Ringrazio anche chi ha risposto al mio appello di responsabilità verso i cittadini. Non approvare quest’oggi il bilancio sarebbe stato molto grave per la città di Napoli. Ringrazio anche quelle opposizioni leali che sono state qui con correttezza, non come il mio avversario politico in campagna elettorale”.

FOTO: tratta da facebook.com

Lascia un commento