Turista americana violentata nei bagni di una discoteca, arrestati due 20enni di Caserta

La svolta nelle indagini è arrivata grazie ad un tatuaggio sul braccio di uno degli aggressori che ha consentito agli investigatori di individuare i due 20enni di Caserta finiti in manette con l’accusa di violenza sessuale

violenza donneNapoli, 24 agosto – Il gip del Tribunale di Torre Annunziata ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare per due 20enni di Caserta. Si tratta di Riccardo Capace, 20 anni, e Francesco Franchini, 22 anni, di San Nicola La Strada (Caserta) ed ex calciatore di serie D. L’accusa mossa a loro carico è pesantissima: aver usato violenza sessuale a una giovane turista americana nel bagno di una discoteca della penisola sorrentina. In seguito al provvedimento del gip i due ragazzi sono finiti in manette.

Secondo l’accusa il fatto è avvenuto tra la notte del 27 e il 28 dello scorso luglio. Le indagini sono state avviate il giorno dopo in cui si è consumata la violenza, quando la vittima, una 25enne americana in vacanza in Italia, si è recata in ospedale a Sorrento e ha denunciato l’accaduto ai Carabinieri.

Sulla base di una prima ricostruzione dei fatti  i due ragazzi di Caserta hanno conosciuto la giovane turista, che era in compagnia di un’amica, in un locale. La ragazza americana, poi, sarebbe stata condotta nel bagno della discoteca dove è stata violentata sessualmente. Gli investigatori, visionando le immagini del sistema di videosorveglianza del locale, sono riusciti a risalire ai due aggressori, uno dei quali è stato incastrato dalla presenza di un tatuaggio sul braccio.

Lascia un commento

tredici − dieci =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.