Jazz Inn Capri, tre serate nella suggestiva location della Certosa di San Giacomo

V edizione del festival internazionale di jazz sull’isola azzurra

Jazz Inn CapriCinque anni di jazz sull’isola azzurra con “Jazz Inn Capri”, la kermesse di jazz internazionale, nata nel 2011 e giunta alla sua quinta edizione, promossa dall’Assessorato alla Cultura ed eventi della Città di Capri, in collaborazione con il Polo Museale della Campania. Il festival, organizzato dall’associazione Jazz inn Capri in sinergia con l’Associazione Musicology e Nesea Eventi Culturali, si avvale anche quest’anno come main sponsor del Banco di Napoli.

Dopo il successo delle scorse edizioni “Jazz Inn Capri” torna nella suggestiva cornice della Certosa di San Giacomo con tre serate che vedranno alternarsi sul palcoscenico dell’affascinante “chiostrino” artisti di fama internazionale prima del gran finale con la serata nel Chiostro grande.

Ad aprire il festival domenica 30 agosto alle ore 21 il trio Cohen/Venezia/Coppola e la presentazione del progetto “Infinity”. Un progetto che nasce dopo un incontro dei tre musicisti in un jazz club di New York che “diventa” un disco presentato, in Italia ed in America, con una serie di concerti nei club della Grande Mela e al Guggenheim Museum of New York City. Le sonorità offerte dal trio raggiungono il gusto di un pubblico ampio basandosi sugli stili affermati del mainstream, ma conditi da una serie di composizioni originali e di arrangiamenti che rendono il progetto unico. Il tutto legato dalla perfetta intesa tra i tre musicisti.

Il programma continua lunedì 31 agosto sempre alla stessa ora con “ Latin Tinge”. Una serata che vedrà la presenza di Ray Mantilla, fenomenale percussionista americano che torna a suonare in Italia, per regalare gioia e felicità e rinnovando la magia del Latin jazz “with authentic latin rhythm”. La sua band comprende un sodalizio di lungo corso con Cucho Martinez al basso. I due omaggeranno il celebre pianista Cedar Walton, scomparso due anni fa e con il quale registrarono, nel 2002, il disco “Latin Tinge”, con Perfidia, BesameMucho e Brazil , brani contenuti del disco. A completare il trio, al posto di Walton, ci sarà un icona del modern jazz newyorkese, Larry Willis.

Martedì 1 settembre il trecentesco complesso certosino vestirà i colori verde-oro per una serata dal titolo “A Brazilian night”. Protagonista della serata il Rosalia De Souza quartet. A Capri sbarcheranno fascino e magia, sensualità e misticismo, tutte sensazioni regalate dall’artista brasiliana Rosalia De Souza protagonista del “Brazil Festival”, al Barbican Centre di Londra e al festival Jazz di Montreux, per citare i più prestigiosi. In Italia, ha duettato con Jarabe de Palo e ha cantato “D’Improvviso” con l’orchestra della Rai. Le atmosfere dei suoi concerti rievocano luoghi e sapori della musica brasiliana del passato, con particolare riferimento agli anni Sessanta. A “Jazz Inn Capri”, la cantante, insieme al suo quartetto, presenterà un repertorio molto particolare, rendendo omaggio ai classici autori della musica brasiliana come Tom Jobim, Gliberto Gill, CaetanoVeloso, Joao Gilberto ed interpretando alcuni dei sui pezzi originali più celebri.

Serata-clou e gran finale della quinta edizione di “Jazz Inn Capri” sarà il doppio concerto previsto nel chiostro grande della Certosa mercoledì 2 settembre con inizio alle ore 21. Sul suggestivo palcoscenico che illuminerà i suggestivi archi della Certosa salirà la “Tribunal mist jazz band”. Una big band che nasce a Napoli oltre vent’anni fa, composta da ventuno elementi tra musicisti-professionisti e professionisti-musicisti, tutti uniti dalla pura passione per la musica ed in particolare per il jazz. L’ideatore ed “anima” della band è Paolo Pannella ed il direttore d’orchestra è Antonio Solimene. Al parterre di ospiti del festival caprese, la TribunalMist Jazz Band proporrà un repertorio che affonda le radici nella storia del jazz, interpretando belle pagine orchestrali di Benny Goodman, DizzyGillespie, Duke Ellington. A seguire (ore 22) il gran finale con Denise King che si esibirà in un concerto fatto di sonorità jazz, rithm& blues e soul gospel. La voce della King, straordinariamente armonica, raffinata, elegante su tutte le note, produce, infatti, un’intensa energia musicale carica di un feeling travolgente e capace di fondere stili diversi in perfetta tradizione afroamericana. Per “Jazz Inn Capri” proporrà un repertorio molto coinvolgente reinterpretando i classici della musica jazz e dei musical americani, omaggiando Frank Sinatra, Nat King Cole ed Ella Fitzgerald.

Lascia un commento

otto + 16 =