Eder rimonta Higuain, Napoli-Sampdoria finisce 2-2

Nei primi 45′ minuti, doppio vantaggio azzurro con due reti messe a segno da Higuain. Poi, la rimonta dei blucerchiati con l’italobrasiliano Eder

Napoli SampdoriaNAPOLI (4-3-1-2): Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Hysaj (71′ Ghoulam); Allan (58′ David Lopez), Valdifiori (68′ Jorginho), Hamsik; Insigne; Callejon, Higuain. All.Sarri.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Cassani, Coda (22′ Zukanovic), Silvestre, Regini; Barreto, Palombo, Fernando; Soriano (87′ Wszolek); Muriel, Eder (89′ Moisander). All.Zenga

MARCATORI: 9′ Higuain (N), 39′ Higuain (N), 57′ rig. Eder (S), 59′ Eder (S)

ARBITRO: Gervasoni di Mantova

Il Napoli continua ad illudere. Ma stasera, la squadra ha espresso un gioco migliore rispetto a quello fatto vedere contro il Sassuolo. Di positivo c’è il fatto che ha creato molte occasioni da gol. Cosa che contro gli emiliani non è successa. Di negativo, apparte i due gol subiti che pesano come un macigno, la difficoltà a chiudere le partite. Problema che era una costante del Napoli di Benitez e che continua a manifestarsi anche quest’anno. Di Sarri c’è ancora ben poco in questa squadra e bisogna capire perchè. È colpa del mercato che non è mai decollato? In parte, forse. Sicuramente al tecnico serve tempo, che probabilmente una piazza esigente come Napoli non può dargli. E i fischi dei tifosi al termine della gara ne sono una dimostrazione. Bisognerà vedere piuttosto quanto la società saprà stargli accanto. Ma sarebbe un errore archiviare questa gara, senza trarne una lezione e preziosi suggerimenti. Non bisogna credere sia tutto da buttare.

Come contro il Sassuolo, l’avvio del Napoli è trascinante. Il gol di Higuain arriva al 9′ minuto, grazie a un passaggio capolavoro di Insigne che pesca il Pipita, lesto a mettere palla in rete con un sinistro morbido a superare Viviano. Insigne è davvero scatenato e al 12′ si rende pericoloso in prima persona, battendo a rete dai 20 metri: palo pieno. La Sampdoria prova a reagire con Barreto, impreciso nel suo tentativo da lontano. La coppia d’attacco dei liguri, invece, non riesce a rendersi pericolosa. I partenopei trovano il raddoppio al 39′. Ancora una volta Higuain, servito per l’occasione da Allan.

Nella ripresa, il Napoli continua ad attaccare e sembra avere la meglio dal punto di vista della tenuta fisica. Poi, improvvisamente la gara si riapre. La rimonta della Samp inizia quando Albiol atterra in area Fernando. Sul dischetto va Eder, che non sbaglia ed accorcia le distanze. Ed è sempre l’attaccante italobrasiliano ad infilare Reina due minuti più tardi, dopo aver fatto sedere prima Koulibaly e poi Albiol. All’80’, i partenopei si rivedono in avanti: il tentativo di Insigne è deviato in corner. Ma sul ribaltamento di fronte, Reina è costretto agli straordinari su un missile calciato da Muriel. A pochi minuti dalla fine, Insigne tenta di trovare il gol con un tiro che sfortunatamente termina alto. Non c’è più tempo. Al San Paolo finisce 2-2.

FOTO: tratta da ansa.it

Lascia un commento