Emergency, apre a Pontcelli il nuovo poliambulatorio gratuito

E’ ufficialmente aperto l’Emergency di Ponticelli, il nuovo poliambulatorio gratuito d’ora in poi “presidio di solidarietà e di accoglienza”

Emergency PonticelliNapoli, 1 settembre – Ha ufficialmente aperto i battenti il poliambulatorio Emergency nel quartiere di Ponticelli (Napoli est), più precisamente nei pressi del Parco de Filippo, a pochi metri dal cantiere dell‘Ospedale del Mare.  La firma del Protocollo d’intesa è avvenuta tra il presidente Stefano Caldoro, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il direttore generale dell’Asl Napoli1 Ernesto Esposito e dal coordinatore dei progetti umanitari Emergency Pietro Parrino. 

Il nuovo poliambulatorio, messo a disposizione dal Comune di Napoli e gestito dai volontari dell’associazione “Gino Strada”, deve la sua nascita ed il suo equipaggiamento alla “Tavola Valdese” nonché ai contributi  raccolti tramite la campagna SMS “La salute è un diritto di tutti”. Ed è proprio qui che è racchiusa l’essenza del progetto: l’Emergency di Ponticelli, infatti, sarà a disposizione di tutti, compresi migranti e senza fissa dimora, pazienti che spesso vengono “messi da parte” dalle strutture sanitarie cittadine perché non in grado di sostenere le spese.

Dal momento Emergency sarà operativo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00: un’equipe di 3 medici consulterà gratuitamente chiunque avrà bisogno di assistenza medica; inoltre, sarà presente nello stabile un ambulatorio infermieristico per iniezioni, controllo parametri vitali, monitoraggio della terapia e medicazioni. Altro aspetto positivo del poliambulatorio è che potrà contribuire ad un minor afflusso di pazienti nelle strutture sanitarie cittadine.

Molto entusiasta del progetto il presidente Emergency Cecilia Strada, che, infatti, commenta: “Siamo felici dell’apertura dell’ambulatorio di Ponticelli. Stiamo lavorando sempre di più in Italia per offrire assistenza e orientamento sanitario perché anche le fasce più vulnerabili della popolazione abbiano accesso alle cure, senza nessuna discriminazione”.

Parole di “riscatto” anche da parte del sindaco di Napoli Luigi de Magistris, che auspica: “A Ponticelli ci sarà non solo un ambulatorio ma anche un presidio di solidarietà e di accoglienza, dove vince e si afferma l’amore per gli altri per chi resta un passo indietro per povertà e per bisogno.”

Lascia un commento

due × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.