A fine settembre l’eclissi lunare più bella che mai

L’eclissi totale di luna sarà visibile dall’Italia a partire dalle 2,11 raggiungendo la fase di totalità alle 4,47. Lo spettacolo sarà garantito dalla maggiore vicinanza della Luna alla Terra che apparirà nel celo molto più grande del solito

Eclissi.di.LunaSarà una Luna così bella e grande da riempire il cielo quella che potremo ammirare nella notte del 28 settembre. Vedremo il nostro satellite timidamente eclissare come non l’abbiamo mai visto, una Luna così vicina alla Terra da desiderare di toccarla. La straordinaria eclissi di Luna sarà visibile anche dall’Italia a partire dalle 2,11 del mattino del 28 settembre, quando la Terra “si troverà perfettamente allineata tra il Sole e il nostro satellite naturale, dando vita una eclissi totale che sarà interamente visibile, nuvole permettendo, anche dal nostro Paese” così come spiegato dall’astrofisico dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), Marco Galliani.

A rendere speciale questo evento celeste sarà la ridotta distanza della Luna dalla Terra che sarà al perigeo con una distanza di appena 357mila chilometri, 30mila chilometri più vicino a noi rispetto alla distanza media di quando il satellite terrestre è invece all’apogeo, lontano quindi 384mila chilometri.

Si potrà trascorrere una notte magica, osservando da molto più vicino la bellezza del nostro satellite. La Luna ha da sempre affascinato e fatto sognare uomini e donne, che a lei hanno rivolto pensieri, confidato segreti nella profondità della notte, dedicato canzoni, come “Luna” presente nell’ultimo album di Clementino, “Miracolo”, o ancora come “Luna caprese” di Peppino di Capri che ci tuffa nel passato. –  “Se c’è qualcosa che non ti va dillo alla Luna” cantava Vasco Rossi nel 1989 nella sua canzone “Dillo alla Luna” estratto dal mitico album “Liberi liberi”.

L’astrofisico italiano Galliani spiega che – “Il massimo dell’eclissi si verificherà alle 4 e 47 del mattino. Poi, alle 5 e 23 si concluderà la fase di totalità, poco più di un’ora dopo la Luna uscirà dal cono d’ombra e infine, alle 7 e 23, l’eclissi si concluderà con l’uscita della Luna dalla penombra”.

L’appuntamento del 28 è da non perdere quindi per i sognatori e per gli appassionati di astronomia, che con lo sguardo rivolto al cielo attenderanno l’alba osservando una eclissi lunare tra le più spettacolari, cullati, perché no, dalle note delle tante canzoni dedicate alla Luna.

Lascia un commento

nove − quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.