Napoli: le fermate Anm prese d’assalto dai vandali

Trenta pensiline distrutte solo questo week-end che si aggiungono ad altre 19 fermate distrutte la scorsa settimana. In tutto sono una cinquantina le pensiline dell’Anm finite nel mirino dei vandali. Gli episodi riguardano sopratutto la zona che va dal Vomero a Fuorigrotta passando per Posillipo, Bagnoli e Pianura

pensiline distrutteNapoli, 7 settembre – Dopo le aggressioni ai Bus e ai loro conducenti ora a finire nel mirino dei vandali sono le fermate dell’Anm. Dall’inizio di settembre sono circa 50 le pensiline distrutte, 30 solo in questo fine settimana. Gli episodi di vandalismo sono circoscritti alla zona collinare partenopea, nello specifico nelle zone di via Manzoni,  Vomero, Posillipo, Fuorigrotta, Bagnoli e Pianura. La denuncia arriva direttamente dall’Anm, l’azienda napoletana per il trasporto urbano, gravemente danneggiata dal punto di vista economico da quest’escalation di violenza in città.

Le forze dell’ordine stanno indagando sull’accaduto cercando di capire se nei numerosi atti di vandalismo, mirati alla distruzione dei pannelli di vetro delle pensiline di attesa dei bus, possa essere coinvolta qualche baby-gang. La “serialità degli eventi – scrive Anm in una nota – induce a pensare che ad agire sia la mano di una stessa persona o di bande organizzate”. Al momento le indagini sono indirizzate a visionare i filmati delle telecamere di strada o private, per la sorveglianza di palazzi, parchi e negozi, nella speranza che possano fornire indicazioni utili all’identificazione dei colpevoli.

Intanto, contro gli atti vandalici, l’azienda napoletana  sta organizzando una task force di controllo ad hoc, unitamente ai controlli di pubblica sicurezza. A riguardo  l’amministratore unico di Anm, Alberto Ramaglia, fa appello al senso civico dei cittadini  invitando, chi dovesse essere testimone di questi atti criminosi,  di non avere timore a denunciare o segnalare alle forze dell’ordine.

Il danno economico stimato è rilevante sopratutto se si pensa ai notevoli investimenti, degli ultimi anni per l’installazione di centinaia di nuove pensiline in tutta la città. Nonostante ciò l’azienda tiene a precisare che per gli utenti non verrà a mancare un servizio di utilità, finalizzato a migliorare l’attesa e garantire riparo dal sole estivo e dalle intemperie invernali.  In una nota  l’Anm “si scusa per il disagio che i viaggiatori stanno sopportando a causa dei danni ripartati e assicura che le vetrate saranno ripristinate nel più breve tempo possibile”.

Lascia un commento

venti − 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.