Giugliano: bimbo ferito da un proiettile vagante

Il bambino ha riportato una ferita all’arcata sopraccigliare ma le sue condizioni non sono gravi. Il piccolo di 9 anni è stato ferito dalla schegge di un infisso colpito da un proiettile esploso in lontananza contro il balcone della sua abitazione. I Carabinieri stanno indagando sull’accaduto

GiuglianoNapoli, 9 settembre – Ieri sera, a Giugliano in Campania (Napoli), un bambino di 9 anni è stato ferito, in maniera non grave, dalla scheggia di un infisso partita a causa di un proiettile vagante esploso contro il balcone della sua abitazione dove si trovava con la madre di 35 anni. I genitori terrorizzati l’hanno trasportato all’ospedale Moscati di Aversa raccontando l’accaduto ai sanitari che sono prontamente intervenuti per evitare il peggio.

Il bimbo ha una ferita all’arcata sopraccigliare destra ma, fortunatamente, non ha subito nessun danno alla vista. Attualmente è ricoverato presso la struttura ospedaliera del Santobono di Napoli in buone condizioni. Sul caso stanno indagando i carabinieri della compagnia di Giugliano che stanno tentando di far luce sull’accaduto.

Pare che il bambino fosse stato ferito dalle schegge di un infisso colpito da un proiettile sparato in lontananza in via Sorbe Rosse, asse stradale immerso tra le campagne giuglianesi, ma che si trova ridosso del centro. Un’ogiva calibro 7,65 è stata rinvenuta dai carabinieri in un muro dell’abitazione.

FOTO: tratta da ansa.it

Lascia un commento