Concussione, rinviato a giudizio l’ex deputato Pdl Alfonso Papa

La prima udienza è fissata per il 31 dicembre al Tribunale di Napoli

Alfonso PapaNuovo processo per Alfonso Papa. L’ex deputato di Forza Italia – e del Pdl – è stato rinviato a giudizio per concussione, tentativo di concussione e induzione a rendere false dichiarazioni all’autorità giudiziaria. Lo ha deciso il gip del Tribunale di Napoli Paola Russo, accogliendo le richieste dei pm Celeste Carrano e Henry John Woodcock, titolari dell’inchiesta. Il processo avrà inizio il 31 dicembre prossimo davanti alla IV sezione del Tribunale.

Secondo l’accusa Papa avrebbe chiesto e ottenuto una somma di denaro da alcuni imprenditori promettendo appalti e altri favori, grazie alle sue conoscenze con esponenti delle istituzioni.

Nel giugno 2011 l’ex deputato aveva già avuto problemi giudiziari. L’accusa di favoreggiamento, concussione e rivelazione d’ufficiò portò la Giunta per le autorizzazioni della Camera a esprimersi su una richiesta di custodia cautelare in carcere per lui. L’allora deputato Pdl finì nel carcere di Poggioreale dove rimase per 101 giorni.

Lascia un commento