AIDEA Capri Summer School ospitata nella settecentesca Villa Orlandi di Anacapri

Una “generazione Capri” tra i nuovi economisti

Villa OrlandiNapoli, 14 settembre – Una “generazione Capri” sta nascendo tra i nuovi manager. L’Università degli Studi Federico II, dal 14 al 18 settembre 2015 rinnova per il terzo anno l’appuntamento con la AIDEA Capri Summer School ospitata dalla settecentesca Villa Orlandi di Anacapri, riservata a giovani studiosi di discipline manageriali provenienti da tutto il mondo, sotto l’egida della Accademia Italiana di Economia Aziendale (AIDEA), presieduta dal professore Paolo Andrei.

L’iniziativa è nata nel 2013 grazie all’attività scientifica del gruppo di Organizzazione Aziendale guidato dal professor Riccardo Mercurio all’interno del Dipartimento di Economia Management e Istituzioni diretto dalla professoressa Adele Caldarelli.  La Scuola si avvale del contributo di un network di 20 giovani docenti e ricercatori under 40, tra cui il coordinatore professor Gianluigi Mangia, in accordo con l’Università di Cardiff (UK), ateneo da tempo collegato alle ricerche del Dipartimento, e con la collaborazione delle Università di Innsbruck, Parigi, Grenoble, Keele, Stoccolma, Helsinki. Confermata anche la partnership con la La Fondazione Axel Munthe retta dal Console di Svezia Staffan de Mistura che ospiterà la giornata inaugurale a Villa San Michele, nel quadro di un sempre maggior sviluppo delle sinergie per l’alta formazione di respiro internazionale sull’Isola di Capri.

“L’iniziativa della Summer School rappresenta un tassello importante dell’offerta post laurea del nostro Ateneo – dichiara il Rettore della Federico II, Gaetano Manfredi –  Una formazione qualificata a dimensione internazionale è l’unica risposta possibile alla competizione globale. Il nostro Ateneo è sempre in prima linea nell’offrire una formazione di qualità che risponde ai migliori standard internazionali.”

“La Regione Campania ha scelto un modo nuovo di interagire con il tessuto produttivo regionale. – Afferma Valeria Fascione, Assessore all’internazionalizzazione startup e innovazione della Regione Campania- L’attenzione costante verso chi opera nei tanti settori di punta della Campania significa anche sostenere una formazione di qualità e l’apertura ai molteplici stimoli provenienti dalla comunità internazionale. In questo senso vanno anche esperienze quali la AIDEA Capri Summer School organizzata dall’Università Federico II di Napoli. Dobbiamo credere e investire tutti, ognuno per la sua parte, sulle eccellenze, e quindi in una formazione accademica e post laurea aperta a una globalizzazione dei saperi e pienamente rispondente a ciò che i mercati internazionali chiedono ai nostri giovani. È uno dei tasselli strategici che permetteranno di rinnovare profondamente il sistema Campania e di conseguenza offrire nuove opportunità ai nostri giovani più qualificati”.

La ‘faculty’ della Summer School è composta da undici professori di riconosciuto valore in tema di metodologia della ricerca provenienti da alcune delle più accreditate istituzioni universitarie europee: Hugh Willmott e Mike Wallace, Cardiff Business School; Gazi Islam, Grenoble Ecole de Management; Afshin Mehrpouya, HEC Paris; Richard Weiskopf, Innsbruck University; Roberto Di Pietra, Università di Siena; Staffan Furusten, Stockholm School of Economics, Marcos Barros, Grenoble Ecole de Menagement, Emma Bell, Keele University, Rebecca Piekkari, Aalto University, Marie-Laure Djelic, ESSEC Business School.

Lascia un commento